Published On: Mar, Gen 16th, 2018

Rapallo, seconda giornata di impegni per il sindaco “in trasferta” Luca Cannata

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo il seguente comunicato:

Visita agli uffici comunali per apprendere le migliori pratiche della macchina amministrativa rapallese, poi la riunione della giunta comunale assieme al vicesindaco Pier Giorgio Brigati, gli assessori Arduino Maini, Alessandra Ferrara, Elisabetta Lai e Umberto Amoretti e il segretario generale Ettore Monzù; in tarda mattinata, partenza direzione Genova per l’incontro ufficiale con il presidente Giovanni Toti e la giunta regionale, e con il sindaco del capoluogo ligure e sindaco metropolitano Marco Bucci.

Agenda fitta di impegni per il “sindaco di Rapallo” Luca Cannata – che in realtà è primo cittadino di Avola e per alcuni giorni prende il posto del primo cittadino di Rapallo, Carlo Bagnasco, che nel contempo siede sulla poltrona di sindaco del Comune siciliano – nel secondo giorno dell’iniziativaScambio sindaci Nord Sud: un progetto ideato proprio dai due primi cittadini, entrambi membri del consiglio nazionale Anci, per confrontarsi su quelle che sono due realtà amministrative che presentano diverse analogie, ma anche molte differenze.

Questa mattina, Cannata si è trattenuto a lungo con i dirigenti e i funzionari delle varie ripartizioni comunali, nonché con gli assessori, per prendere visione di quelle che sono le buone pratiche della macchina amministrativa informandosi in particolare su temi quali il bilancio comunale, la gestione del servizio di pulizia e la Tari, la pianta organica dell’ente. Non è mancata una video-chiamata con l’omologo Carlo Bagnasco, a sua volta impegnato in un incontro con l’amministrazione comunale di Avola.

«Quella che amministra Rapallo è una grande squadra: merito sicuramente del sindaco Carlo Bagnasco, ma anche del gruppo straordinario che ha accanto – sottolinea Luca Cannata – Qui mi sono sentito subito a casa e al contrario di quello che è un tipico luogo comune sui liguri, ossia il carattere chiuso, ho ricevuto un’accoglienza ottima. Il progetto serve anche a questo: sfatare quelli che sono gli stereotipi su liguri e siciliani e, al contrario, valorizzare le migliori pratiche. Obiettivo principale è il confronto: comprendere le migliori dinamiche di ciascuna delle due realtà per poi applicarle nel proprio Comune di riferimento».

Fitto anche il programma del pomeriggio. Di rientro dagli impegni istituzionali nel capoluogo ligure, Cannata rientrerà a Rapallo per la visita al Social housing “Casa Gaffoglio” e al Centro giovani “Fuori dai Binari”. Seguirà un mini-tour del centro storico cittadino.

Ieri, primo giorno dell’iniziativa, il sindaco Luca Cannata si è invece cimentato con la preparazione del pesto alla genovese con mortaio e pestello, sotto la guida degli operatori cittadini. Nel pomeriggio ha percorso il tragitto del Red Carpet da record con soste alla chiesa parrocchiale di San Michele di Pagana, ricca di storia e opere di grande pregio, sul nuovo marciapiede sulla Pagana, a Santa Margherita (dove ha incontrato il sindaco Paolo Donadoni) e in piazzetta a Portofino, dove ad accoglierlo erano presenti le consigliere comunali Emanuela Morabito e Margherita Gimelli in rappresentanza del sindaco Matteo Viacava.