Published On: Gio, Ago 24th, 2017

Rapina sul treno a Lavagna: individuato il secondo uomo della gang, siriano

Individuato anche il secondo rapinatore della rapina sul treno nella stazione di Lavagna, svoltasi il 5 luglio scorso ai danni di un giovane 35enne di Sestri Levante. La vittima era stata rapinata dopo che due persone che si trovavano sul treno lo avevano temporaneamente accecato con uno spray al peperoncino, utilizzato di norma per difesa da parte delle donne in caso di aggressione. La denuncia era stata fatta presso i Carabinieri di Lavagna.
I dati sulla rapina vengono recepiti dai Carabinieri di Santa Margherita Ligure che proprio nello stesso giorno avevano controllato due extracomunitari già schedati, i quali erano stati trovati in possesso di una bomboletta di spray al peperoncino.

A quel punto i due rapinatori erano stati individuati e denunciati. Il successivo 11 luglio veniva individuato il primo dei due rapinatori, a Zoagli. Si tratta di B.A.F., tunisino nato nel 1992, che viene sottoposto a fermo come indiziato di rapina, e condotto al carcere di Marassi.

Da successivi controlli si scopre che il complice del tunisino era nel frattempo già stato arrestato per una rapina a un supermercato, quando lo spray era stato usato contro una cassiera per rapinare solo qualche bottiglia di birra. Nei giorni scorsi si è proceduto al riconoscimento dell’aggressore da parte della cassiera. Si tratta di C.N., un cittadino siriano nato nel 1997, al quale nella giornata di ieri i Carabinieri di Lavagna hanno notificato in carcere un’ordinanza di custodia cautelare.