Published On: Mar, Nov 19th, 2019

Reddito di Montagna contro Reddito di cittadinanza, una buona idea di Liguria Popolare

Marco Conti (Liguria Popolare): appoggiamo la proposta lanciata dal sindaco di Carro (SP) per un reddito di montagna al posto dell’inutile reddito di cittadinanza.

Nota di Paolo della Sala
La proposta del Sindaco di Carro Antonio Solari ha aspetti positivi, anche se ripete il mantra dello Stato Elargitore e non quello della detassazione e sviluppo della libera impresa che funziona all’estero.
Tuttavia, se pensiamo al “Reddito di Montagna” come a un aiuto agli anziani che “resistono” e un incentivo di alcuni anni ai giovani che si trasferiscono in montagna, e che rilanciano un’agricoltura 4.0 basata sul bio e su coltivazioni e allevamento ad alto rendimento (per esempio lo zafferano, erbe officinali e piante e frutti curativi che crescono anche in Liguria, come lo zenzero e la curcuma, il goji, il mirtillo rosso -curativo per prostata e cistiti- etc.), allora la policy diventa interessante e utile non solo in Liguria.
Se all’agricoltura poi si associa un turismo ecologico, allora ci sarebbe futuro per l’entroterra.
Ricordiamo inoltre che la famiglia di Nicolò Paganini era del comune di Carro. Non si sprechino quindi i talenti che possono nascere da una terra più libera e quindi più potenzialmente intelligente di quella uniformata dal web e dalla metropolizzazione (gentrificazione etc.) del territorio e della società.
Questa estate ho incontrato dei bambini che risiedono vicino al Comune di Carro, i cui genitori lavorano la terra e vendono i suoi prodotti.
Erano di una vivacità di una libertà incredibili, e conoscevano la terra, gli animali, le piante e il cielo come neanche il più plurilaureato del mondo… Non avevano cellulari, giocavano ai giochi che si erano inventati…

Speriamo che questa buona idea, come avviene per quasi tutte le buone idee in questo Paese costruito a misura di furbetti e peggio, non finisca in cavalleria…

Il ‘reddito di montagna’ al posto del reddito di cittadinanza. E’ la proposta che Liguria Popolare porterà in Consiglio regionale. “Un’idea lanciata dal sindaco di Carro, in provincia della Spezia, che mi trova assolutamente d’accordo. Presidiare le zone rurali con politiche utili per sostenere la popolazione sul territorio è un investimento per il futuro”, dichiara Marco Conti, Consigliere metropolitano di Genova e comunale di Sestri Levante. “Progettare e pianificare il futuro dei nostri figli è un obiettivo che Liguria Popolare si prefigge da tempo – prosegue Conti – e sono certo che il nostro Presidente Andrea Costa, da sempre vicino ai territori montani e alle loro istanze, si impegnerà per portare avanti questa interessante proposta”.

Nel Consiglio metropolitano di Genova ho ribadito che dobbiamo sostenere chi popola l’entroterra perché garantisce un servizio di mantenimento e un presidio per il territorio. Un’opera fondamentale per prevenire il dissesto idrogeologico. Il reddito di cittadinanza invece è concepito come un sussidio tout cour senza un ritorno per il territorio. Il reddito di montagna invece rappresenta un investimento migliore perché porterà vantaggi e benefici per tutti. Inoltre auspico che il Governo e il parlamento ad adottare una fiscalità di vantaggio”, conclude l’esponente popolare Marco Conti.