Published On: Lun, Gen 25th, 2016

Regione Liguria: Giorno della Memoria. Ci si ricorda dell’aiuto di La Spezia agli ebrei in fuga dall’Europa verso Israele, non del “Canale dei topi nazisti” che passò da Genova

Fa molto bene il Consiglio di Regione Liguria a celebrare il ruolo meritorio della città di La Spezia come uno dei porti di partenza per gli ebrei, all’indomani della Shoah, in fuga dall’Europa dei massacri secolari, verso Gerusalemme, città che nel corso di quasi due millenni era comunque rimasta ebrea, nonostante la conquista di Roma prima, e dei musulmani dopo.

Parlando tuttavia di Giornata della Memoria, sarebbe anche bene ricordare il Canale dei topi (in inglese Ratline,): leggere su questa pagina di Wikipedia. Da leggere soprattutto questa sintesi sui tremendi collegamenti tra Vaticano e nazifascisti, nel loro salvataggio verso l’Argentina (incluso quella del socialista Peròn), un canale infame, svolto con l’aiuto degli ustascià croati (il cardinale Stepinac -vicino ai nazisti croati- fu fatto santo una ventina di anni fa). Certo quella cattolica non fu la sola chiesa coinvolta con gli orrori nazifascisti, ma fu la sola a favorire il “salvataggio” di mostri come Mengele, dotato di passaporto diplomatico del Vaticano, dopo la scoperta dei lager. Una ammenda su questi fatti sarebbe doverosa, visto che il papa Bergoglio è di origini argentine (e tigulline da parte materna).
Oggi la città di Genova dovrebbe soprattutto ricordare quelle infamie che hanno toccato non solo una parte del clero cattolico, ma anche della società “civile” genovese. 
Se no quale memoria si celebra a Genova?

IL RUOLO DELLA SPEZIA PER AIUTARE GLI EBREI A RAGGIUNGERE ISRAELE
Martedì prossimo in Consiglio regionale una pagina ligure sull’immediato dopoguerra.
Al termine della cerimonia verranno premiati i ragazzi che hanno vinto la nona edizione del concorso “27 gennaio: Giorno della Memoria”.

Martedì 26 gennaio, alle ore 11, nell’aula del Consiglio regionale, in via D’Annunzio 40, a Genova, si svolgerà la seduta solenne per celebrare il Giorno della Memoria dedicata alle vittime delle persecuzioni religiose e razziali durante la Seconda Guerra Mondiale.
La cerimonia sarà aperta da Francesco Bruzzone, presidente dell’Assemblea legislativa, che porterà il saluto di tutto il Consiglio regionale.

Seguirà la ricostruzione del giornalista e storico Marco Ferrari sul ruolo svolto dalla popolazione della città della Spezia, fra il 1946 e il 1948, per aiutare l’esodo verso il nuovo Stato di Israele di miglia di ebrei scampati ai lager.

Il presidente Francesco Bruzzone consegnerà a Enrico David Croccolo, figlio di Aharon Adolfo Croccolo, personaggio di spicco della comunità ebraica spezzina, una targa ricordo della cerimonia.

Al termine della seduta saranno premiati gli studenti vincitori della nona edizione del concorso regionale “27 gennaio: Giorno della Memoria”, rivolto agli allievi degli istituti di scuola media superiore della Liguria e finanziato attraverso la legge n. 9 del 16 aprile 2004 del Consiglio regionale.
shoah1

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>