Published On: Ven, Giu 23rd, 2017

Regione: sarà dragata la foce dell’Entella. Dalla serata silenzio elettorale

In una città in cui da questa notte termina una campagna elettorale divenuta particolarmente bollente -dopo un imprevedibile apparentamento tra due liste. Oggi, in piazza della Fenice dalle 20:45 in poi festa di chiusura della campagna di Roberto Levaggi. Marco di Capua chiude al cinema Mignon alle 19.

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e l’assessore regionale alla Protezione Civile e alla Difesa del Suolo, Giacomo Raul Giampedrone, hanno manifestato oggi il loro impegno concreto nell’ambito della rimozione della barra sabbiosa, costituita da materiale sovralluvionale, alla foce del Fiume Entella.

Toti e Giampedrone, ospiti al taglio del nastro della 158ma Mostra del Tigullio (la Regione, insieme al Comune di Chiavari, ha stanziato un contributo a favore dell’iniziativa), hanno spiegato che l’intervento alla foce dell’Entella “sarà possibile grazie a fondi di Protezione Civile e Sviluppo Economico”. Si tratta di circa 500mila metri cubi di sabbia, che potrà essere utilizzata, ad esempio, per il ripascimento delle spiagge. L’importo preciso dello stanziamento sarà fissato attraverso la progettazione dei lavori.

Sempre sull’Entella, l’assessore Giampedrone ha ricordato i lavori di rifacimento degli argini, dell’importo di circa 500mila euro, che sono attualmente in corso di svolgimento: “Un altro esempio di come ci stiamo occupando della prevenzione del rischio idrogeologico”.

Il presidente Toti ha fatto anche un rapido accenno al progetto denominato diga Perfigli: “Su questo, ha detto, si deve pronunciare il Tribunale delle Acque. E’ un progetto che, tecnicamente, alcune perplessità le pone. Se dovesse venire a cadere per pronunciamenti di carattere esclusivamente tecnico, quei finanziamenti verranno comunque tenuti sulla città di Chiavari per mitigare il rischio idrogeologico, in particolare dell’Entella”.