Published On: Ven, Ott 18th, 2013

Replica del sindaco Valentina Ghio alle opposizioni sul Piano urbanistico di Sestri

Ecco la valutazione e la replica alle opposizioni della sindaca Valentina Ghio (N.B. preferiamo la differenza di genere e la grammatica al maschilismo burocratico) sulla seduta del Consiglio comunale dedicato alla revisione del PUC di Sestri Levante.

Riteniamo opportuno che sia la maggioranza sia le opposizioni cerchino una sintesi, cercando di venirsi incontro là dove è possibile: la revisione del “piano cemento” di Sestri Levante è molto importante, dopo gli enormi volumi realizzati negli ultimi 10 anni, le cui tracce sono ancora pesanti (si vedono interi palazzi nuovi di pacca completamente vuoti).

COMUNICATO
Al via la revisione del Puc: inizia un percorso partecipato e aperto alla città per disegnare la Sestri di domani.
Il consiglio Comunale ha approvato il percorso per la revisione del Puc, fortemente caratterizzato dalla partecipazione e dal confronto con la città un passaggio importante, che chiude una fase storica e ci consente di voltare pagina, e lavorare per una Sestri ancora più vivibile, più attenta alla difesa e alla valorizzazione del nostro territorio, e che crei condizioni di sviluppo e di prospettiva per o giovani. Una sfida che dovrebbe impegnare tutti, indistintamente dai ruoli.
E’ stata illustrata o Verifica di adeguatezza del PUC attuale condotta in modo indipendente e rigoroso dall’Università di Genova: ieri sera era presente il Prof. Roberto Bobbio, responsabile scientifico della verifica per l’Universita di Genova, a disposizione dei consiglieri per domande e osservazioni. Dopo la dichiarazione unanime di parziale inadeguatezza del PUC, e’ stato votato a maggioranza il percorso di revisione del PUC, avviando per la prima volta un’azione di reale partecipazione e coinvolgimento dell’intera cittadinanza nelle sue varie rappresentanze.
Ritengo quindi un clamoroso autogol delle opposizioni e anche una mancanza nei confronti dei loro elettori e dei cittadini di Sestri Levante la loro decisione di non partecipare all’avvio della commissione consiliare sul territorio, collegata al percorso di revisione del Puc. L’obiettivo di questa commissione è quello di creare uno spazio di lavoro comune tra maggioranza e opposizione – con un programma che prevede momenti di ascolto e apertura all’esterno – per provare a definire insieme le proposte per il futuro urbanistico di Sestri, lavorando senza pregiudizi, aperti ai contributi e alle idee di tutti. Invece spiace rilevare che di fronte a questa proposta di confrontarsi sul merito, la minoranza sfugga al confronto.
La motivazione addotta, secondo cui ogni gruppo doveva indicare come componente di commissione un tecnico a sostegno dei singoli consiglieri, oltre che essere non conforme allo Statuto, lascia perplessi. A disposizione della Commissione e dell’intero Consiglio Comunale c’e’ lo staff dei tecnici comunali e quelli che saranno incaricati per le fasi specialistiche della pianificazione, oltre alla possibilità per ogni consigliere della commissione di proporre la partecipazione di esperti tecnici alla discussioni sui diversi temi specifici.

Appartamenti vuoti, Sestri Levante

Appartamenti vuoti, Sestri Levante

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. La novella “giovanna d’arco” che siede li da 10 anni dovrebbe solo far una cosa.. azzerare concessioni edilizie per i prossimi 20 anni! Questo è l’unico PUC possibile.

    In verità, vuol solo riproporre il vecchio progetto del porto.. ma non ditelo che se no i berodi rossi si agitano..

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>