Published On: Mer, Nov 6th, 2013

Revisione Puc, primo incontro con i professonisti

Valentina Ghio

Valentina Ghio

SESTRI LEVANTE. Ieri pomeriggio il Sindaco Valentina Ghio ha incontrato geometri, architetti, ingegneri, geologi che operano sul territorio comunale, con l’obiettivo di illustrare il percorso di revisione dello strumento urbanistico e aprire con i professionisti un confronto che proseguirà per tutte le fasi della revisione del PUC. Un incontro molto partecipato, svolto nella Sala Bo Di Palazzo Fascie, dal quale sono emersi spunti importanti per il percorso di revisione.

“Dopo aver illustrato in Consiglio Comunale il percorso di revisione dell’attuale PUC, ho voluto incontrare – ancora prima di entrare nel vivo delle modifiche del PUC – chi ogni giorno opera sul nostro territorio e si confronta con lo strumento urbanistico, per coinvolgerli, sin nelle prime fasi, nel lavoro che si dovrà fare in questi prossimi mesi. Ho intenzione di ascoltare attentamente quelle che saranno le loro proposte e i suggerimenti che possono migliorare sin da subito il percorso di revisione del PUC. Osservazioni di metodo, per rendere questo strumento urbanistico più efficace e comprensibile e per cogliere l’opportunità di intervenire per coordinare e integrare maggiormente le attività dei settori dell’amministrazione comunale per migliorare
ulteriormente tempi e modi di risposta.”

“Durante l’incontro è stato affrontato il tema del nuovo Piano Territoriale Regionale, attualmente in fase di elaborazione da parte della Regione, che potrebbe avere importanti ricadute sul lavoro di revisione del nostro PUC – prosegue Ghio – un percorso da monitorare attentamente al fine di predisporre una pianificazione urbanistica locale conforme e coordinata con le direttive del nuovo PTR. In tal senso è stata unanime da parte dei tecnici presenti la richiesta nei confronti dell’Amministrazione Comunale affinché si adoperi attraverso la predisposizione di specifiche osservazioni per consentire una pianificazione comunale autonoma ed effettivamente coerente con le specificità del nostro territorio oltreché in linea con gli obiettivi prefissati. Durante l’incontro è stata avanzata la richiesta di rendere maggiormente flessibile il nostro strumento urbanistico per ciò che concerne le possibilità di intervento sul patrimonio edilizio esistente, in particolare sulle possibilità di demolizione e di ricostruzione dei fabbricati al fine di poter giungere ad un’effettiva riqualificazione del patrimonio edilizio esistente sia sotto il profilo architettonico oltreché dal punto di vista energetico”.

In tal senso è stata richiesta una rivisitazione della disciplina pesistica puntuale del PUC, in modo che le nuove indicazioni della disciplina paesistica puntuale contribuiscano davvero ad una maggiore qualità del costruito, in piena coerenza con gli obiettivi di sostenibilità e di qualità che l’amministrazione comunale si è prefissata per la revisione del PUC. È stata inoltre auspicata la definizione di un quadro di obiettivi chiaro e la verifica puntuale di tutti i vincoli, di natura paesaggistica o idrogeologica, utile alla verifica della sostenibilità e della coerenza delle future proposte di intervento finalizzate all’insediamento di nuove attività produttive. “Questo è uno dei primi incontri che intendo portare avanti con i professionisti – conclude il sindaco – man mano che il processo di revisione del PUC proseguirà, ci saranno momenti di ascolto e di aggiornamento tra l’Amministrazione, l’ufficio di Piano e gli operatori, per avere un nuovo strumento urbanistico, semplice e condiviso. La partecipazione infatti non è uno slogan, ma un modo di operare”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>