Published On: Ven, Ott 9th, 2015

Riaperta oggi pomeriggio la SP 586 interrotta da frana a Santa Maria di Sturla

Sarà riaperta già oggi pomeriggio la frana che aveva nuovamente bloccato la Provinciale 586, che da Chiavari e Carasco arriva fino alla val d’Aveto e alla provincia di Piacenza (o di Parma, se si prende a Borgonovo la strada del passo del Bocco verso Santa Maria del Taro).

Lo comunica il sindaco di Mezzanogo Danilo Repetto:

Vi comunico che la SP 586 sarà riaperta oggi nel tardo pomeriggio.
Inoltre i Funzionari della Città Metropolitana mi hanno comunicato che i lavori di costruzione del muro di contenimento saranno avviati a partire dal 26 di ottobre.

Sono stati sganciati dal versante franoso 250 metri cubi di materiale in bilico, compresi macigni enormi, anche da 40 tonnellate, bloccati sulla parete dalle reti d’acciaio sistemate dopo la frana di metà settembre mentre scivolavano verso il basso a causa del nuovo movimento franoso sopra la provinciale 586 a Carasco.
Uomini e mezzi della Città metropolitana di Genova e dell’impresa incaricata hanno lavorato 24 ore al giorno, alla luce delle fotoelettriche. Le operazioni sono proseguite con ruspe, pale e un ragno, speciale escavatore da parete, oltre ai martelloni sulla carreggiata per frantumare i macigni che un grosso camion sta cominciando a caricare. Questa mattina sono arrivati altri mezziper completare lo sgombero di massi, rocce e terra fatti scivolare sulla strada nella bonifica del versante.

Macigno sulla frana di Carasco (40 tonn.)

Macigno sulla frana di Carasco (40 tonn.)

SP 586

SP 586

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>