Published On: Ven, Gen 3rd, 2020

Riapre l’Aurelia dopo la frana sulle Grazie tra Rapallo e Chiavari

LUNEDÌ 6 GENNAIO riaprirà la viabilità dell’Aurelia tra Chiavari e Rapallo -dopo l’interruzione dovuta a una frana caduta all’imboccatura della gallerie delle Grazie.
Purtroppo, l’apertura si tradurrà nell’ennesimo senso unico alternato (malattia endemica della viabilità ligure, si pensi alle autostrade, all’Aurelia tra Sestri Levante e Lavagna…). Il tratto autostradale superstradale della A12 tra Rapallo e Chiavari RESTA GRATIS.

Lunedì 6 gennaio, giorno dell’Epifania, riaprirà a senso unico alternato la statale Aurelia tra Chiavari e Rapallo, interrotta all’altezza di Zoagli dalle prime ore del 22 dicembre scorso a seguito di una frana. Lo comunica Regione Liguria.

“È una boccata d’ossigeno per il territorio – afferma il presidente Giovanni Toti -. Come promesso, stiamo continuando a lavorare senza sosta anche durante le feste per restituire ai cittadini una viabilità normale: forza Liguria, non ci fermiamo”.
L’assessore alla Protezione civile e Difesa del suolo di Regione Liguria Giacomo Giampedrone, in costante contatto con Anas, aggiunge: “Sul posto sarà istituito un presidio per procedere alle eventuali chiusure della strada in caso di allerta meteo, in attesa dell’apertura definitiva al termine degli interventi di messa in sicurezza del versante. Al contempo – conclude Giampedrone – Autostrade per l’Italia ci ha garantito che manterrà la gratuità del tratto tra Chiavari e Rapallo, per accompagnare la prosecuzione dei lavori realizzati da Anas per la completa riapertura”.

A Chiavari interventi di manutenzione del fosso di Caperana e del fosso di Ri in via Parma e via Piacenza.

La giunta Di Capua ha appena approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la manutenzione straordinaria del fosso di Caperana e del fosso di Ri, entrambi affluenti del fiume Entella.

«Grazie anche al contributo di Regione Liguria, pari a 330 mila euro, il Comune di Chiavari sarà in grado d’intervenire per mettere in sicurezza i due rivi, scongiurandone le relative criticità, in un’ottica di prevenzione in caso di forti piogge. L’ubicazione delle due aree d’intervento lungo i corsi d’acqua, distanziate di circa 1300 m, ha obbligato i tecnici a creare due distinti cantieri: il primo, per cui abbiamo stanziato 590 mila euro, riguarderà la manutenzione straordinaria del fosso di Ri e del tratto a valle del fosso di Caperana, in cui verranno eliminate le tombinature e realizzato un canale nuovo a cielo aperto, adeguato sotto il profilo idraulico – interviene il sindaco Marco Di Capua – Mentre il secondo si concentrerà sul tratto a monte del fosso di Caperana, per una spesa pari a 300 mila euro: previsto l’abbassamento progressivo dell’alveo fino alla quota di fondo del nuovo canale e l’allargamento dello stesso a monte di via Parma. Queste attività, che si inseriscono nel piano complessivo di diminuzione del rischio idrogeologico presente nel nostro comune, sono fondamentali per la sicurezza dei quartieri cittadini: infatti, negli anni scorsi la zona di Caperana si è allagata sia per l’esondazione del fiume Entella sia a causa della mancata ricettività dei due corsi d’acqua in questione».

Frana sull’Aurelia, galleria delle Grazie, lato Chiavari