Published On: Gio, Gen 28th, 2016

Riduzione delle plastiche che finiscono nel mare: seminario promosso da Costa Foundation e Cirspe

RIDUZIONE DEI RIFIUTI E PRESERVAZIONE DELL’AMBIENTE MARINO

SEMINARIO A SANTA MARGHERITA LIGURE PROMOSSO DA COSTA FOUNDATION E CIRSPE – CENTRO ITALIANO RICERCHE E STUDI PER LA PESCA

VILLA DURAZZO, 30 GENNAIO 2016, ORE 11

Come abbiamo scritto più volte su Tigullio News, il primo problema per i nostri mari (oltre ai fosfati) sono le plastiche. In primo luogo vi sono 10 milioni di cassette di polistirolo, utilizzate ogni anno dai pescherecci. Dopo ogni mareggiata tra gli scogli si trovano palline di polistirolo, che finiscono in bocca a pesci e uccelli marini. Un delirio che in altri Paesi (USA) è stato vietato persino nelle vaschette per cibi nei supermarket, e che in Francia è risolto con l’utilizzo di cassette di plastica rigida, che non si disfa e non vola in mare, che dura un anno e non due giorni come il polistirolo. 

I rifiuti che troviamo nei nostri mari sono una minaccia per l’ambiente e per la salute delle nostre comunità. La maggior parte di essi è costituita da plastica e deriva per circa il 70% da attività condotte sulla terraferma, mentre le operazioni marittime e di pesca generano la parte restante di inquinamento.

Costa Foundation e CIRSPECentro Italiano Ricerche e Studi per la Pesca hanno elaborato un ambizioso Progetto di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti marini nel Tirreno centro-settentrionale che coinvolge Liguria, Toscana e Lazio ed hanno scelto Santa Margherita Ligure come la sede regionale in cui verranno attuate iniziative finalizzate alla riduzione dei rifiuti marini.

Il progetto vuole stimolare un lavoro comune, sensibilizzando i più giovani ad un consapevole rispetto dell’ambiente, informando operatori ed istituzioni, operando insieme a livello locale, nazionale e internazionale sui molti cambiamenti necessari per risolvere il problema.

I principali target raggiunti dalle azioni di progetto sono gli studenti delle scuole secondarie di primo grado e gli operatori economici locali, in particolar modo quelli legati al mondo della pesca.

I ragazzi verranno coinvolti in momenti di formazione, laboratori ed uscite didattiche, dove approcceranno, guidati da esperti, le problematiche legate alla presenza dei rifiuti in mare.

Agli operatori della pesca professionale sarà chiesto di partecipare ad incontri formativi, attraverso i quali saranno promosse azioni di sensibilizzazione sul corretto smaltimento dei rifiuti, coinvolgendo anche le amministrazioni locali sulla corretta gestione degli stessi. I pescatori professionali e gli appassionati della pesca sportiva e ricreativa saranno coinvolti anche in operazioni di pulizia dei fondali e monitoraggio dell’ambiente marino.

Al Seminario tematico di Santa Margherita Ligure parteciperanno gli operatori ittici, le realtà e le aziende legate al turismo e al mare (diving center, associazioni di subacquei, …), autorevoli esponenti del mondo della ricerca scientifica, rappresentanti dell’autorità locale costiera.

Non bisogna dimenticare che i rifiuti, degradandosi in acqua ed ingeriti dai pesci, si introducono nella catena alimentare ed arrivano nelle cucine delle famiglie: è necessario che si uniscano le forze di ogni settore della società, ognuno secondo le proprie prerogative e responsabilità, per preservare ambiente e salute.

Sono invitati, pertanto, anche i cittadini, che possono portare il loro contributo con corretti comportamenti personali e vigilando che tutti rispettino le regole per la preservazione dell’ambiente marino che saranno dettagliate nel seminario e nelle azioni successive del progetto.

Gli interventi del Seminario sono particolarmente prestigiosi e toccano ogni aspetto significativo del progetto.

Il Sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni, che ha appoggiato e patrocinato il progetto, introdurrà i lavori. Augusto Comes di CIRSPE e Francesca Ronchi di ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale descriveranno obiettivi, contenuti, metodologie ed apporti scientifici che stanno alla base del progetto. Il C.te T.V. (CP) Elisa Petrosino di Circomare Santa Margherita approfondirà gli aspetti legati all’azione dell’autorità costiera, l’Assessore Regionale Stefano Mai porterà il punto di vista in materia dell’Amministrazione Regionale, mentre l’intervento dell’Onorevole Renata Briano, Vice Presidente della Commissione Europarlamentare Pesca,  aggiornerà sul quadro europeo, in termini di obiettivi e normative.
eps polistirolo mareeps polistirolo mare dati

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>