Published On: Mer, Apr 23rd, 2014

Rifacimento per palestra e spazi sportivi nelle scuole medie di Sestri Levante

Con un intervento di riprogrammazione di fondi comunitari la Regione Liguria è pronta a investire su ventisei strutture sportive ad uso scolastico su tutto il territorio.

Nel Tigullio unica beneficiata sarà Sestri Levante. Genova fa la parte del leone.

Grazie a un contributo a regia regionale pari al 50% degli investimenti per circa 3 milioni di euro, saranno realizzati e messi a norma più di venti impianti sportivi in tutta la Liguria. Il provvedimento è motivato dal fatto che ogni comune ha una palestra, strutture che una volta ristrutturate e riammodernare garantiranno le migliori condizioni per lo sport scolastico, fondamentale nello sviluppo psicofisico dei ragazzi, permettendo allo stesso tempo di utilizzare gli stessi impianti in orario pomeridiano, grazie allasinergia tra scuole e società sportive. La Giunta ha scelto di valorizzare interventi significativi e per i quali sussistevano le risorse di cofinanziamento da parte dei soggetti richiedenti.

In provincia di Genova gli impianti scolastici finanziati sono: Arenzano, manutenzione scuola primaria “De Calboli” (350 mila euro); Borzonasca, campo di calcio sito in località Pian Ponzino (62.500), Busalla, completamento e messa a norma della palestra di Via Viazze (50 mila); Cogoleto, palestra del Plesso Scolastico del Gioiello (50 mila); Genova, Palestra Tea Benedetti a Borzoli (150 mila); Genova, scuola elementare Gallino (64 mila e 800); Sant’Olcese, impianto polisportivo di Manesseno (80 mila); Sestri Levante, impianto sportivo scuola media De Scalzo (62 mila e 500); Torriglia, palestra comunale (75 mila); Genova, nuovo campo di beach-volley, rugby, soccer e palestra di arrampicata presso impianti sportivi universitari di Viale Gambaro (90 mila), Genova, impianto polisportivo Convitto Colombo (87 mila).

Scuole medie Sestri

Scuole medie Sestri

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Gatto nero ha detto:

    Mettere a norma? Ma di cosa stiamo parlando? Mettere a norma quando il tetto della palestra,ad uso scolastico(?),è di eternit? Ma mi facciano il piacere,il Presidente della Regione con il suo omologo Assessore alla salute (di chi?),ed il Sindaco che promuove lo sviluppo psicofisico dei ragazzi (sic!)facendo accedere gli stessi sotto una cappa di eternit. Forse non tutti sanno che l’amianto non viene più venduto dal lontano 1994 e sostituito con altro materiale dove c’è o dovrebbe esserci scritto “Asbestos free”. Forse la sentenza del Tribunale di Taranto non è stata ancora letta,eppure ci
    sono implicati tanti genovesi o liguri che dir si voglia.
    Speriamo che la storia non si debbe ripetere a Sestri per la faciloneria di alcuni.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>