Published On: Mar, Mar 19th, 2019

Rigenerazione urbana e recupero dei terreni agricoli, venerdì a Cogorno incontro con l’assessore regionale Scajola.

Venerdì 22 marzo alle ore 10 a Cogorno, presso l’auditorium “Chiesa di San Salvatore Vecchio” antistante la Basilica dei Fieschi, avrà luogo una conferenza di presentazione della nuova legge regionale sulla rigenerazione urbana ed il recupero dei terreni agricoli. Ad illustrare la normativa saranno l’assessore regionale all’Urbanistica e alla Pianificazione Territoriale, Marco Scajola, il consigliere regionale segretario dell’Ufficio di Presidenza, Claudio Muzio, il sindaco di Cogorno Enrica Sommariva, il consigliere comunale delegato alla materia urbanistica, Gino Garibaldi, e quattro dirigenti regionali: l’arch. Pierpaolo Tomiolo, vicedirettore del Dipartimento Territorio, l’arch. Dino Biondi, dirigente del Settore Pianificazione e VAS, l’arch. Antonio Gorgoni, dirigente del Settore Urbanistica, e il dott. Daniele Casanova, dirigente del Settore Affari Giuridici Territorio.

L’incontro è rivolto a tutti i professionisti che operano nel campo urbanistico, alle Associazioni di categoria e ai rappresentanti degli Enti locali. La partecipazione costituirà riconoscimento dei crediti formativi per gli iscritti all’Ordine degli architetti di Genova (2 crediti) e al Collegio dei geometri di Genova, senza necessità di iscrizione, ma con la semplice registrazione in entrata e uscita dei partecipanti.

“Con la legge n. 23 del 29 novembre 2018 – dichiarano Muzio e Garibaldi, promotori dell’incontro – la Regione Liguria si è dotata di uno strumento importante per affrontare i due temi che sono al centro della nuova politica urbanistica regionale: la rigenerazione urbana per il recupero del vasto patrimonio edilizio presente nelle città e nei centri minori, ed il contrasto all’abbandono del territorio agricolo che determina lo spopolamento e l’impoverimento delle funzioni produttive e dei servizi ed è tra le principali cause del dissesto idrogeologico. La conferenza di venerdì 22 – proseguono – è finalizzata ad illustrare nel dettaglio ai rappresentanti dei Comuni e ai professionisti la nuova normativa e a presentarne le modalità di applicazione, gli incentivi, i vantaggi ed i finanziamenti previsti. Questo incontro – concludono Muzio e Garibaldi – si inserisce nel quadro delle iniziative messe in campo dalla Regione al fine di garantire un maggior presidio del territorio, promuovendone il recupero e la gestione ottimale, temi quanto mai attuali e particolarmente sentiti nell’entroterra”.

Marco Scajola