Published On: Lun, Giu 27th, 2016

Ripristinato il sentiero dei “Ciàn” a Bargone (Riomaggiore), terra di Sciacchetrà

In questi giorni nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, l’associazione Mangia Trekking  ha ripristinato l’antica via de “i ciàn” (“i piani”, le terrazze coltivate), lungo un percorso della rete sentieristica minore che salendo dal borgo di Riomaggiore, attraverso stretti terrazzamenti, giunge in località Bargone.

Il toponimo |Bargone| non va confuso con l’omonima località in val Petronio (Comune di Casarza ligure), o con la Bargone posta a 5 km da Salsomaggiore in provincia di Parma, o col Bargo di Bobbio. C’è anche una Bargo vicino a Melbourne, Australia. Il termine proviene dalle lingue protoeuroee, di cui il ligure era una delle più importanti e antiche. Il nome dovrebbe essere collegato al termine |barco|, che significa “recinto” “confine”, ma anche “bosco” o parco.
Il percorso sopra Riomaggiore  va poi a raccordarsi con un’ altro che arriva allo sterrato dei santuari attraverso la località di Cacinagora, (dal greco: “Piazza del formaggio”, posto dove si allevavano ovini e bovini. Qui si testimonia l’antica presenza dei greci (e siciliani-greci) sulle coste liguri.
Un altro percorso che si incrocia conduce direttamente al  Santuario di Nostra Signora di Montenero.

Si è trattato di un’ impegnativa  attività, anche in considerazione del gran caldo, al termine della quale i volontari dell’associazione hanno avuto una bella sorpresa. La Comunità locale, come gesto di apprezzamento per la preziosa attività svolta, ha voluto festeggiare sul luogo di lavoro, come avveniva un tempo nella tradizione, con un bicchiere di vino  doc, bevuto sulle terre in compagnia. Particolare soddisfazione per gli amici di Mangia Trekking, visto che il vino era offerto da Francesco, un agricoltore che con tanto sudore sui terrazzamenti delle Cinque Terre ha contribuito a scrivere una bella pagina di storia locale. Egli è infatti uno dei membri della famiglia Bonfiglio, proprietaria dell’Azienda Agricola Terra di Bargòn, produttrice di un rinomato sciacchetrà, tante volte premiato, che nasce dove “i ciàn” scolpiscono i fianchi della montagna. Così, con  questa e con tante altre iniziative di alpinismo lento, Mangia Trekking prosegue nel contribuire alla promozione turistico sportiva di una vasta area, dal mare alla montagna, tra le più indicate per le attività outdoor,  tra le più ricche di cultura e tradizioni, tra le più belle del mondo.

I "ciàn" ("terrazzamenti") di Bargone sopra Riomaggiore

I “ciàn” (“terrazzamenti”) di Bargone sopra Riomaggiore

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>