Published On: Lun, Mar 25th, 2019

Ripristino delle scogliere di protezione di Portobello a Sestri levante

Sono in corso i lavori per il ripristino della diga di protezione della baia di Portobello a Sestri Levante (in sestrino chiamata “Levante”, e mai chiamata con l’odiata e “turistica” definizione di “Baia del Silenzio”).
Il pontone giunto in rada nel porto ha già riposizionato alcuni scogli caduti nel corso della grande mareggiata di fine ottobre 2018.
Nel frattempo continuano le polemiche sui possibili miglioramenti della baia, a partire dall’eccessivo numero di ormeggi nella stagione estiva, con pulizia dei motori fatta a volte in mare, con turisti e anche alcuni “indigeni” che prelevano le pregiate e vietate “Pinna mobilis” dal fondale, una specie già seriamente compromessa dalle catenarie degli ormeggi di vecchia concezione (da abolire subito).
L’importante è che nessuno si consideri e comporti come il padrone della baia (da proporre in sede di Unesco, dopo il nuovo depuratore di cui però -drammaticamente- non si parla più), visto che i gruppi di interesse non comprendono solo le aziende ma anche associazioni e i singoli che “hanno la barca a Levante” in base a un non definito diritto di primogenitura, con o senza ormeggio.