Published On: Gio, Set 24th, 2015

Rischio di taglio di 36 treni Intercity nelle Regioni Liguria e Piemonte

“Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non ha ancora provveduto alla stipula di un nuovo Contratto di Servizio o di una nuova organizzazione dei trasporti che permetta la prosecuzione delle corse dei treni Intercity con tariffe più basse rispetto ai treni a mercato” afferma la Sen. Donatella Albano del Partito Democratico. “…Avevo già esposto precedentemente il problema con l’allora Ministro Lupi e ancora recentemente ho fatto ulteriore richiesta al Ministro Delrio per un tavolo tecnico che coinvolga Trenitalia, Assoutenti e le Regioni Liguria e Piemonte, regioni che verrebbero gravemente penalizzate dal taglio di ben 36 treni IC“.

Andrea Melis, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, dichiara: “Riteniamo necessario rinnovare nella forma e nella sostanza il contratto di servizio Trenitalia, che in passato ha fortemente penalizzato i pendolari, sia studenti che lavoratori. Pensiamo, ad esempio, alla cancellazione del bonus pendolari sciaguratamente operata dalla giunta Burlando nella precedente amministrazione. Noi come MoVimento 5 Stelle abbiamo depositato una mozione per ripristinare il bonus e ridare, così, respiro a una categoria già martoriata.  Il trasporto ferroviario è una risorsa cruciale per la Liguria, vista anche la conformazione geografica del territorio e della linea costiera. Dimenticarlo, com’è stato fatto dal centrosinistra, sarebbe un errore che questa regione non si può più permettere.”

“Assoutenti sta giustamente facendo opera di sensibilizzazione presso i soggetti istituzionali, sia perchè ci si sta avvicinando pericolosamente alla data di scadenza della proroga del Contratto di Servizio, in essere fino al 31 dicembre 2015, ma soprattutto perchè il trasporto ferroviario è di vitale importanza in una regione come la Liguria, date le sue peculiari caratteristiche territoriali e il necessario pendolarismo per ragioni di studio e di lavoro” riprende la Albano, “al Senato ho sottoscritto l’interpellanza della collega Favero in merito alla situazione incerta del trasporto ferroviario italiano, interpellanza che evidenzia come nel Nord sono proprio Liguria e Piemonte a venire maggiormente colpite da tale possibile taglio. E a mio avviso serve un tavolo tecnico al Mit in cui Piemonte e Liguria possano mettere insieme le proprie forze per garantire un servizio più efficiente per i propri pendolari”.

Chiavari Entella e ponte ferroviario legno inizio XXsecolo

Ponte ferroviario in legno a Chiavari (primi del ‘900)

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>