Published On: Mar, Nov 24th, 2015

Sabato 28, inaugurazione della mostra Tra_Forma e Azione, di Alfredo Gioventù e Giovanni Maffucci

La mostra è inserita tra le iniziative culturali legate al programma di eventi Pane e Olio.

  • Titolo mostra: Tra_Forma e Azione
  • Artisti: Giovanni Maffucci e Alfredo Gioventù
  • a cura del progetto ArTura _ Territori tra Arte e Natura _ Torre dei Doganieri
  • Sede: Torre dei Doganieri, vico Macelli 3, Sestri levante
  • Date: dal 28 novembre al 6 gennaio
  • Inaugurazione: 28 novembre 2014, ore 17.00

La mostra presenta un dialogo tra Giovanni Maffucci e Alfredo Gioventù attorno al tema dell’ulivo.

Giovanni Maffucci , quest’anno, è stato scelto da Alfredo Gioventù come docente per il  laboratorio di ceramica di “Torgiano Confluenze d’Arte” rivolto agli allievi delle maggiori accademie d’arte nazionali ed internazionali per affrontare i temi dell’olio, del territorio e del paesaggio.

La ricerca artistica e tecnica di Giovanni Maffucci, giovane artista ceramista pistoiese, muove dalla reinterpretazione delle potenzialità delle tecniche ceramiche preistoriche e si concretizza nella Firepaint.

La Firepaint è un approccio agli elementi sviluppato a partire dagli stessi principi della Ceramica Preistorica e volto ad indagare gli aspetti più essenziali del mezzo ceramico riducendo  al minimo non solo la tecnica ma anche l’intervento per concentrare l’attenzione sulle caratteristiche e la valenza espressiva del fuoco. La terra, come una tela, funge da supporto impressionabile dove l’intervento ”pittorico” avviene durante la fase di cottura. Il fuoco ossidando o riducendo gli elementi che compongono la terra produce casualmente una colorazione che va dal chiaro allo scuro. Utilizzando particolari criteri di composizione del fuoco si può giungere a direzionare l’effetto ossidante o riducente e quello che si ottiene è una sorta di tecnica che permette di guidare il fuoco, senza forzarlo o snaturarlo, per indagarne il linguaggio.

La sensibilità verso gli elementi naturali e verso gli esiti materici ed estetici delle tecnologie ceramiche accomuna il percorso dei due ceramisti che hanno già collaborato in diverse occasioni e che hanno già presentato alla Torre dei Doganieri, nel 2012, “Del sogno di Daphne”, una installazione a quattro mani per la Fondazione Marino Marini di Pistoia.
190x420_Locandina_Artura_2015_T.indd

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>