Published On: Gio, Set 19th, 2013

Sabato escursione da Riva a Punta Baffe

Appuntamento alle 9:30 alla bocciofila di Riva Trigoso (circa un km. prima dell’imbocco della galleria stradale di Moneglia) sabato 21 settembre – per una passeggiata che porta alla cinquecentesca torre di Punta Baffe, che permette di abbracciare via via porzioni sempre più grandi dell’orizzonte da Portofino al Mesco, dalle Alpi Liguri all’Arcipelago toscano che, nelle limpide giornate invernali sono i protagonisti indiscussi insieme alla Corsica a Sud.
Siamo a cavallo dello spartiacque tra la Baia di Riva Trigoso e Valle Grande, e la luminosa e lussureggiante macchia mediterranea carica di profumi che si può ammirare è il frutto del paziente lavoro che la natura ha portato avanti per dieci anni e che ha avuto inizio con il terribile incendio che ha distrutto la pineta nel settembre del 2004.   Una passeggiata in compagnia di una guida naturalistica della Provincia di Genova alla scoperta della ricchezza e della rinascita di uno dei Siti di Importanza Comunitaria della Val Petronio.

 Indicazioni

Il percorso non presenta particolari difficoltà ed è adatto a tutti, anche ai bambini. Per le temperature stagionali e per le caratteristiche del sentiero, occorre tuttavia avere un’abitudine a camminare e indossare scarpe adeguate, con suola scolpita. Non ci sono punti di approvvigionamento dell’acqua, è pertanto necessario avere con sé una scorta d’acqua.

Per tutte le escursioni si consiglia, inoltre, di portare con sé la propria macchina fotografica, poiché nell’ambito del progetto, il LabTer Tigullio intende raccogliere le immagini che i partecipanti colgono e che raccontano l’esperienza vissuta.  L’escursione è gratuita.

Punta manara da punta Baffe

Punta manara da punta Baffe

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>