Published On: Mar, Mag 6th, 2014

Sabato tutti a vedere i falò di San Fortunato a Camogli. Anche in kayak

Nobile e antica, la festa di San Fortunato, patrono dei pescatori e di Camogli, è una delle più belle della Liguria.

Ai tempi della pesca e della navigazione a vela, i pescatori stavano mesi interi via da casa, diretti verso la Toscana. In caso di tempesta, ci si appellava alla Madonna del Boschetto. A un certo punto sentirono l’esigenza di avere un santo patrono. Il parroco, che era anche confessore di papa Clemente XI, si rivolse direttamente al Vaticano, e il papa concessa la reliquia di un legionario romano, convertito al cristianesimo. Ma quel martire non aveva un nome preciso. Nel 1710 partì una nave che però fu colpita da una tempesta, al ritorno dal Lazio con a bordo lo scheletro e il volto cosparso di cera del martire.

Per la paura di un naufragio pregarono quel santo senza nome, e la barca fu salva. A quel punto fu facile trovare il nome giusto per le reliquie: Fortunato.

La festa fu fissata nel periodo in cui iniziava la pesca di acciughe e sardine, a maggio. La processione di San Fortunato avviene il sabato sera: la cassa con la statua del santo (circa 4 quintali) viene portata a braccia da 8 volontari lungo le vie cittadine, accompagnata da alcuni Cristi in legno portati da volontari delle Confraternite (tra cui quella della Madonna del Boschetto e dell’Oratorio). Qualcosa di simile avviene anche altrove, per esempio a Sestri levante, con la processione del Cristo Nero. Alla fine della processione, iniziano i fuochi d’artificio e si appicca il fuoco ai due falò preparati dai due quartieri (Porto e Pinetto), con la legna da buttare (vecchie persiane o sedie etc.).

I falò e i fuochi potranno essere seguiti anche via mare, con i kayak di Outdoor Portofino. Un’escursione del tutto particolare con una prospettiva insolita della meravigliosa festa di San Fortunato di Camogli.

La partenza è prevista alle 21.00 dai Bagni Marisa di Recco. Il costo dell’escursione è di €30 (tesseramento escluso) e ha una durata di circa 3 ore. Tutta l’attrezzatura (kayak, pagaia, giubbotto di salvataggio) è fornita da Outdoor Portofino.

Per informazioni e prenotazioni info@outdoorportofino.com e 334.3290804.

Domenica 11 maggio arriva la Sagra del Pesce, sempre dedicata a San Fortunato. Con il super mega padellone che verrà installato nel porticciolo diCamogli e che sfornerà una frittura di pesce come sempre da record: tra le 20 e le 30 mila porzioni la media degli ultimi anni. Già nella serata di venerdì 9 maggio e di sabato si potranno assaggiare i pesci della tradizione gastronomica camogliese, negli stand gastronomici allestiti lungo la celebre e romantica passeggiata.

Kayak notturna_foto Luca Franzi

Camogli. Foto: Luca Franzi.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>