Published On: mar, Nov 20th, 2018

Sacrosanta possibilità di raccogliere la legna sulle spiagge, per utilizzo privato

La decadenza della civiltà occidentale è mostruosa.
Ancora 55 anni fa i ragazzi nelle scuole di Sestri levante, prima di entrare in classe, andavano sulla collina della Mandrella a raccogliere la legna da bruciare nella stufa di classe. I boschi e le spiagge, allora, erano molto puliti (anche perché di plastica ce n’era molto poca).
Poi è arrivata, più di ogni altra cosa- la burocrazia, che ha vietato di portare via tutto ciò che il mare buttava a riva, a partire dalla legna secca portata dai fiumi.

Finalmente, ora, qualcosa si muove: il sindaco di Chiavari con un’apposita ordinanza ha dato la facoltà ai privati cittadini di prendere per uso personale la legna spiaggiata, per bruciarla nelle stufe di casa. Unico avviso aggiuntivo: la legna non dev’essere bruciata con pezzi di plastica e altro materiale, e non dev’essere verniciata. Alleluia.