Published On: Mar, Nov 7th, 2017

Salone dell’orientamento, per una scelta informata sulle scuole superiori

Giovedì 9 novembre negli spazi l’ex Convento dell’Annunziata sarà visitabile il Salone dell’Orientamento: si tratta un pomeriggio organizzato dal Comune di Sestri Levante e dalla Scuola, dedicato ai ragazzi che si apprestano a decidere come proseguire il proprio percorso di studi, una scelta non facile, spesso costellata di dubbi, incertezze domande a cui non è sempre facile trovare risposta.
In Annunziata saranno presenti gli stand di tutti gli istituti di istruzione superiore del Tigullio e del Golfo
Paradiso, dai licei agli istituti tecnici e professionali ai corsi di formazione, con la presenza non solo della
parte didattica ma anche degli alunni che frequentano la scuola così da poter presentare i corsi e le
iniziative presenti in ciascuna realtà in modo completo. All’evento sono invitati a partecipare ragazzi e
famiglie, così da avere un quadro completo dell’offerta formativa superiore sul territorio e poter procedere a una scelta più consapevole del proprio futuro non solo sui banchi di scuola ma anche di vita.
Il Salone dell’Orientamento rientra all’interno di un progetto triennale rivolto agli alunni delle seconde e
terze medie volto all’orientamento alla scelta della scuola superiore, varato dal Comune di Sestri Levante e dalla Scuola Media G. Descalzo.
Il progetto, che mira principalmente ad aiutare i ragazzi delle classi seconda e terza ad acquisire e
sviluppare una maggiore conoscenza di sé, delle proprie attitudini e delle proprie competenze, si basa su
tre filoni di azioni rivolti ai docenti, agli alunni ed ai genitori attraverso una serie di laboratori che tendono a coniugare i due aspetti salienti del processo orientativo: la conoscenza della scuola e del ruolo di questa nella vita dei ragazzi e la conoscenza di sé affinché ciascun alunno possa compiere una scelta attenta e rispettosa del proprio sé.
I ragazzi iniziano un cammino a partire dalla seconda media che prevede due laboratori distinti: il primo
sulla conoscenza dei propri sogni/desideri e delle proprie qualità/capacità ed un secondo su come si possa utilizzare questo bilancio delle competenze per iniziare il percorso di conoscenza del ruolo della scuola superiore nel cammino formativo dei ragazzi. Gli alunni riprendono, all’avvio della terza, due laboratori di approfondimento delle tematiche sopra viste, arrivando ad un maggior grado di analisi delle stesse. Al contempo agli insegnanti è stato offerto un momento formativo generale sugli aspetti e le pratiche di orientamento in classe e altri momenti formativi “laboratoriali” rivolti ai coordinatori delle classi terze che maggiormente vengono coinvolti dalle famiglie e dai ragazzi nel percorso.
I genitori hanno partecipato a un incontro relativo alle buone pratiche per accompagnare serenamente la
scelta dei ragazzi e a un insieme di incontri laboratoriali su temi ben precisi del processo di scelta, con
particolare attenzione all’ansia legata a questo momento e alle dinamiche dei diversi attori del processo.
Il progetto prevede, poi la possibilità per alunni, insegnanti e genitori di avvalersi di uno sportello di
consulenza espressamente dedicato in cui poter parlare direttamente con gli operatori che conducono il
progetto.
Commenta il Sindaco Ghio “È un progetto ambizioso, nato dall’esperienza maturata negli ultimi anni dalla scuola e dal Comune che mette in primo piano le esigenze e i bisogni dei ragazzi e rivaluta il ruolo della scuola come motore di sviluppo delle capacità del ragazzo.”