Published On: Sab, Mar 31st, 2012

San Bartolomeo saluta il nuovo centro Incontragiovani

SESTRI LEVANTE. Una parrocchia, un’intera comunità in festa oggi per il taglio del nastro della nuova struttura aggregativa di via Mons. Vattuone 84. Un emozionatissimo Don Mauro Sapia, in presenza del Vescovo Alberto Tanasini, del presidente della Regione Claudio Burlando e del sindaco Andrea Lavarello ha commentato così l’apertura del nuovo centro Incontragiovani senza frontiere (vedi questo articolo), progettato dall’architetto genovese Alessio Forlano: “come una famiglia ha bisogno di una casa, così anche la nostra parrocchia. Una comunità che investe energie per potenziare un luogo di aggregazione vuole arrivare al cuore dell’uomo e crede nell’importanza del suo compito educativo. La nostra è la parrocchia più grande della città, conta ottomila abitanti circa, e il nostro obiettivo, o meglio, il nostro sogno era proprio quello di realizzare un centro polifunzionale, uno spazio di incontro tra le diverse generazioni e le famiglie. La vera sfida inizia oggi con la sua apertura: ogni impegno non andrà certo sprecato. Non dimentichiamo però che il vero edificio destinato all’accoglienza è quello formato dall’incontro tra le persone: la nuova struttura sarà spazio di dialogo tra le generazioni e le culture che abitano il nostro territorio, finalozzato non a chiudersi in sè ma ad uscire fuori, per intessere rapporti”.

“Il centro di S.Bartolomeo rientra in un grande progetto che prevede uno spazio per i giovani e non solo. Il Comune, attraverso il Distretto Sociale, ha ritenuto questo progetto molto importante per la comunita’, pertanto qualche anno fa lo stesso Distretto ha presentato alla Regione una richiesta di finanziamento, accordatataci, che ha consentito la realizzazione di parte dei lavori – spiega l’assessore alla cultura Valentina Ghio –  Ora, realizzata la struttura, l’obiettivo e’ quello di collaborare per la gestione di questo spazio, anche in collegamento con gli altri spazi di aggregazione per giovani e anziani del Comune. Sono convinta che sia un progetto che arrichisce il territorio: offrire ai ragazzini piu possibilita’ di aggregazione e’ un modo corretto di guardare al futuro”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>