Published On: Mer, Lug 31st, 2013

San Michele di Pagana, da paradiso a paradiso del benzene

San Michele di Pagana è un vero paradiso, uno splendido borgo marinaro, che tradisce secoli e millenni di storia (il suo nome deriva dall’invasione dei “pagani” longobardi). Peccato che il traffico tra Rapallo e Santa Margherita-Portofino lo riduca a periferia romana, lo umili come un quartiere costruito sotto una Sopraelevata, una Detroit. Ma è un paradiso, non il paradiso del benzene.

Sosteniamo pertanto in pieno il comunicato del Circolo La Pulce di Rapallo, qui riproposto:

Nel gennaio di quest’anno scrivemmo un comunicato intitolandolo “Cari Sindaci, passiamo ai fatti!”. In quell’occasione i primi cittadini di Santa e Rapallo chiesero la disponibilità dei fondi per il tunnel asserendo che in loro assenza sarebbe stato inutile parlare dell’opera. Ribadiamo che secondo noi se c’è davvero la volontà di fare un’opera, prima la si studia, la si progetta, ci si confronta con i cittadini coinvolti, la si concorda e poi ci si batte a fondo per la sua realizzazione, sull’esempio dei sindaci della Fontanabuona che si sono trovati uniti sulla volontà di fare il tunnel verso la costa e ne hanno seguito, approfonditamente analizzato e fatto modificare la progettazione per avere l’opera ottimale per il loro territorio.

Da gennaio il silenzio; rotto solo in questi giorni dalla notizia del superamento dei limiti di inquinamento in diverse strade rapallesi poste sul percorso che porta a Santa Margherita. Siamo rimasti sconcertati nel sentire il Sindaco Costa “sorpreso” di questi dati: perchè i cittadini, i comitati, le associazioni, le forze politiche hanno protestato e continuano a protestare, secondo lui?

Il Sindaco De Marchi si guarda bene dal dichiarare alcunchè (chi, come lui, non vuole il tunnel, trae vantaggio da una situazione stagnante) per cui oggi interveniamo nuovamente sulla questione portando al singolare l’esortazione di fare qualcosa: caro Sindaco Costa, passiamo ai fatti!

Non possiamo che condividere che finalmente il presidente del consiglio comunale (solo lui, al momento) si sia accorto che è indispensabile posizionare le centraline di rilevamento sulla qualità dell’aria in zone come Via Mameli o Via della Libertà per avere dati attendibili su ciò che i cittadini respirano, battaglia che da anni portiamo avanti raccogliendo le segnalazioni nel gruppo Facebook “Diritto a respirare”.

 Uno dei punti principali del programma era il tunnel, durante la lunga campagna elettorale dell’anno scorso la compagine vincitrice puntò molto su questo tema, organizzando una vasta raccolta di firme in favore dell’attuazione del senso unico sulla Pagana, in modo da almeno dimezzare il traffico: ci spieghi, Signor Sindaco, erano cose serie o erano soltanto prese in giro per i cittadini per accaparrarsi dei voti? Perchè fino ad oggi pare si tratti della seconda ipotesi: Costa ha già in pratica disconosciuto la raccolta firme dicendosi più propenso ad un dialogo con i “cugini”, ma di questo dialogo non vi è traccia.

Ora la notizia dell’inquinamento rilevato dalle centraline riporta la questione in primo piano. E’ l’occasione per l’Amministrazione rapallese di dare una svolta alla propria azione, di scrollarsi di dosso l’immobilismo e la pavidità che l’ha finora distinta nelle questioni più importanti (vedi Aimeri) e attuare tutte le misure utili per arrivare alla realizzazione del tunnel:

– misure immediate come l’istituzione del senso unico sulla Pagana almeno per le ore in cui vi à maggior traffico o, in alternativa, l’istituzione di circolazione a targhe alterne;

– misure di gestione come la presenza fissa di agenti della polizia municipale per fluidificare il traffico ed evitare code in centro a S.Michele;

– e se si vuole anche, giustamente, dialogare lo si faccia su basi concrete, con lo studio di un tracciato su cui aprire il confronto con i sammargheritesi (i cui politici non capiscono che la maggiore utilità dall’opera la trarrebbe proprio la loro città!).

 In questo periodo storico la politica soffre di non credibilità, iniziamo dal basso, dalla politica amministrativa a ridare fiducia ai cittadini, non tradendoli con finte raccolte firme, ma operando davvero per il bene della città.

Il Direttivo del Circolo della Pulce.

San Michele di Pagana

San Michele di Pagana

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>