Published On: Sab, Feb 2nd, 2013

San Michele: scontro violento tra auto e scooter. Deceduto centauro sanmargheritese

Incidente mortale San Michele di PaganaRAPALLO. Il mese di febbraio è iniziato con una tragedia. Erano le 17:45 quando uno scooter e un fuoristrada si sono scontrati in curva a San Michele di Pagana. Inutile, benché tempestivo, l’intervento dei militi della Croce Bianca rapallese. All’arrivo dell’ambulanza i paramedici hanno dovuto limitarsi a constatarne il decesso.

La vittima, Giovanni Marrone, muratore settantaduenne sposato, con una figlia e residente a Santa Margherita nel popolare quartiere di San Siro, viaggiava verso casa a bordo del suo scooter Kymko Like. L’auto, un fuoristrada Defender di colore verde che trainava un carrello per il trasporto di piccole imbarcazioni, procedeva in direzione opposta. L’incidente è avvenuto all’altezza della spiaggia degli archi, a due curve di distanza dall’Excelsior Palace Hotel. L’impatto è stato troppo violento e l’uomo è morto sul colpo.

Incidente mortale a San Michele di Pagana

Il motociclo su cui viaggiava Giovanni Marrone

Traffico in tilt lungo la Pagana per oltre un’ora mentre gli agenti di Polizia Municipale, affiancati da Polizia e Carabinieri, effettuavano i rilievi di rito ricostruendo la dinamica dell’incidente. Preziosa la testimonianza di un giovane milanese che, a bordo della sua autovettura, seguiva lo scooter a pochi metri di distanza. Secondo la testimonianza del ragazzo, il Defender e l’ingombrante carrello appendice procedevano regolarmente all’interno della loro corsia, mentre lo scooter (forse) allargava pericolosamente la sua traiettoria fino a trovarsi irrimediabilmente agganciato al rimorchio.

All’origine della tragedia vi sarebbe quindi una fatale svista o un tragico attimo di distrazione, ma questa drammatica vicenda non può che riportare al centro dell’attenzione la pericolosità di una strada litoranea percorsa ogni giorno da migliaia di veicoli di residenti e turisti. Alle ore 19, Giovanni Marrone è stato trasferito alla camera mortuaria di Lavagna. “Era un uomo affabile – afferma chi lo ha conosciuto – una persona squisita che pur vivendo a Santa Margherita Ligure da moltissimi anni conservava con orgoglio il proprio accento meridionale”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>