Published On: Mar, Feb 28th, 2012

Santa Margherita: crociere +100% e tour operator da Turchia, Cina, Indonesia…

Santa Margherita ligure

Il modo di lavorare degli operatori del Tigullio occidentale, tra il consorzio Portofino Coast, albergatori, Enti ed esercenti, è ormai consolidato da tempo. Santa Margherita intende però procedere oltre, per evitare che la crisi freni lo sviluppo del comparto turistico.

Le proposte
Aumento degli scali crocieristici -nonostante le recenti débacles della Costa Crociere al Giglio e nelle Seychelles- , partnership con tour operator internazionali,  contatti con Uzbekistan, Kazakistan e Cina.
Sono i temi dibattuti a Spazio Aperto di Via dell’Arco, dove l’amministrazione ha svelato alla presenza di ASCOM e dei commercianti numeri e dettagli delle proprie strategie di marketing turistico.

L’assessore alle attività produttive, Augusto Sartori, e l’amministratore unico della Progetto Santa Margherita srl, Lorenzo Sorvino, hanno illustrato il frutto dei contatti avviati con le agenzie marittime: 25 le navi già prenotate tra il 9 aprile e il 6 novembre, di cui 7 deluxe. 10 quelle in attesa di conferma. 15 gli yacht commerciali che attraccheranno in Marina. Con 2000 passeggeri medi per nave, sono 70 mila i turisti attesi da questo comparto, che rispetto al 2011 crescerà tra il 100 e il 200%.

Domanda d’obbligo, visto che parliamo di zone limitrofe alla Area marina protetta di Portofino: In quali giorni attraccheranno le navi?
Risposta: “Solo 2 il sabato, quando c’è meno bisogno di diversificare le presenze – ha spiegato Sorvino – Tutte le altre sono previste in giorni infrasettimanali”. Scongiurato anche il rischio di fughe all’outlet. “Gli accordi prevedono – ha rivelato lo stesso Sorvino – che i croceristi rimangano nel comprensorio”.
“L’obiettivo è ora quello di organizzare tutti insieme un’accoglienza all’altezza dei numeri”, ha proseguito Sartori assicurando “il massimo impegno da parte del Comune”. A fronte della crisi globale Santa Margherita si conferma località in forte fermento. Lo dimostra il corso post-laurea in Turismo Culturale organizzato dalla Fondazione Garrone: 20 allievi, 40 docenti di livello internazionale, laboratori mirati sullo sviluppo del territorio.

Su Santa Margherita, riferisce l’Ufficio stampa del comune, è  pronta a scommettere anche la Turkish Airline. La compagnia turca punta  sul volo Genova – Instanbul e promuove il Tigullio presso tour operator esteri. Delegazioni provenienti dalla stessa Turchia, dalla Malesia e da Singapore visiteranno il nostro territorio dal 10 al 13 marzo. Il 13, a Villa Durazzo, incontreranno gli operatori economici di “Santa” per predisporre pacchetti turistici da offrire alla propria clientela. E in futuro l’iniziativa potrebbe essere ripetuta con tour operator di altre due nazioni emergenti, Uzbekistan e  Kazakistan. La “Progetto” ha preso infine contatti con l’ambasciata cinese, interessata a individuare partner per progetti formativi rivolti a giovani asiatici. Una strada, questa, che potrebbe aprire al Tigullio l’agognata Via della Seta.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>