Published On: Ven, Ago 7th, 2015

Santa Margherita ligure tra le aree di intervento prioritarie contro il dissesto idrogeologico

In questi giorni sono state definite le linee guida e le aree prioritarie su cui interverrà il Piano contro il dissesto idrogeologico, con un fondo iniziale da 1,3 miliardi, e altri 6 nei prossimi anni.
Sarà Genova, con 300 milioni la città con priorità assoluta. A patto che -oltre allo scolmatore del Bisagno, non si continui con l’abbandono e lo scempio del Fereggiano (vedi il nostro articolo e la foto qui di seguito).

In Liguria, finanziamenti anche a Santa Margherita ligure (e Chiavari?).
Dichiarano il Sindaco Donadoni e il Vicesindaco Cozzio: “A nome dell’Amministrazione Comunale esprimiamo la nostra soddisfazione nel vedere confermato da parte del Governo e della Struttura di Missione Italia Sicura il finanziamento per lo Scolmatore dei torrenti S. Siro e Magistrato tra i primi interventi a livello nazionale contro il dissesto idrogeologico. Si tratta di un passaggio fondamentale per la realizzazione dell’opera, frutto del lavoro svolto in quest’ultimo anno insieme agli Uffici della Regione Liguria.

In attesa della pubblicazione del relativo DPCM e dei successivi step, gli Uffici Comunali congiuntamente ai tecnici del Provveditorato stanno procedendo all’aggiornamento del progetto definitivo. A tal riguardo sono stati effettuati svariati incontri e sopralluoghi. Confidiamo che tale fase possa essere ultimata entro il prossimo mese di ottobre. Nel contempo proseguono i lavori di manutenzione ordinaria per prevenire il rischio idrogeologico tra i quali, nelle prossime settimane, gli interventi di pulizia dei torrenti.”

rio fereggiano agosto 2015

Torrente Fereggiano (Genova), agosto 2015: il degrado, l’abbandono, continuano

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>