Published On: Gio, Nov 14th, 2019

Sassi lunari e del Muro di Berlino a Santa Margherita per il cinquantennale della rivista Bacherontius

VENERDI’ 15 NOVEMBRE (ORE 17) FESTA A SANTA MARGHERITA LIGURE PER I 50 ANNI DEL PERIODICO “BACHERONTIUS”. Ma non si dimenticherà l’editrice Tigulliana, e il premio letterario Franco Delpino. Tutto ciò è reso possbile dal grande lavoro di promozione culturale svolto da Marco Delpino in questi decenni.

Da Taranto giungerà nel Tigullio l’esploratore-reporter e già collaboratore della Rai Franco Guarino, dal Comune di Berlino arriverà a Santa Margherita Ligure un piccolo pezzo del “muro” abbattuto 30 anni fa, da Parigi un frammento di meteorite lunare a 50 anni dallo sbarco dell’Uomo sul satellite.
Tutto questo domani pomeriggio, venerdì 15 novembre, presso la Sala Incontri dell’Istituto “Colombo”, in via Dogali n. 2, primo piano, nelle vicinanze di piazza Mazzini, per festeggiare i primi 50 anni di ininterrotta attività giornalistica del periodico “Bacherontius”, la rivista edita dalla “Tigulliana”, fondata e diretta, dal 15 novembre 1969, dal giornalista e scrittore Marco Delpino.
E in occasione del 50° compleanno di “Bacherontius”, oltre al nuovo numero di 52 pagine del longevo periodico tigullino (che ha centinaia di abbonati sia in Liguria, sia in tutta Italia) vedrà la luce il libro “Tutta colpa della luna”, che raccoglie le testimonianze poetiche di 100 Autori in occasione dell’anniversario lunare.
L’evento ha il patrocinio di: “Tigulliana”, “Gente di Liguria” e “Santa e Dintorni” (nel corso della manifestazione è in programma anche la premiazione dei migliori fotografi del concorso del mese promosso dal gruppo su Facebook).
L’ingresso è libero per tutti. Seguirà un piccolo rinfresco finale.
I festeggiamenti proseguiranno quindi domenica 17 novembre, alle ore 10, nel Salone degli Stucchi di Villa Durazzo (g. c.) con la cerimonia conclusiva del Premio Letterario Internazionale “Santa Margherita Ligure-Franco Delpino”.
Nelle settimane successive sono quindi in programma altri momenti di partecipazione: una mostra, una targa, una cerimonia a Milano, incontri e altre… “sorprese”.