Published On: Sab, Ago 6th, 2016

Schermaglie e scontri in Consiglio Comunale a Santa Margherita

Di seguito un comunicato della Maggioranza consiliare di Santa Margherita ligure, in risposta alle affermazioni dei gruppi consiliari di opposizione La Voce della Città e Insieme Santa nel Cuore inerenti alla seduta consiliare di giovedi 4 agosto.

COMUNICATO STAMPA
Constatiamo con rammarico che toni talvolta sopra le righe e inappropriati a chi ricopre un ruolo istituzionale adoperati in Consiglio comunale da alcuni consiglieri di opposizione connotano oramai anche i loro comunicati stampa.

Durante il Consiglio comunale (terminato alle 3 di notte) siamo stati chiamati dalla Opposizione a rispondere ad una serie di richieste, e lo abbiamo fatto con chiarezza, dato che è stata l’occasione per raccontare dei risultati del nostro impegno per Santa Margherita Ligure.

Di talune problematiche, con semplice spirito di constatazione, abbiamo rilevato che si tratta di questioni molto risalenti nel tempo, che abbiamo ben presenti e che stiamo cecando di risolvere. Ad esempio:

– il porticato di Villa Durazzo è pericolante (tre archi sono già crollati) e chiuso al pubblico dal 1998;

– il Parco del Flauto Magico è chiuso al pubblico dal 2012 ed è già stato parzialmente riaperto dalla nostra Amministrazione, che intanto – peraltro – ha anche svolto un intervento di risistemazione dell’area del minigolf, che è stata già assegnata in gestione;

– l’ordinanza per regolare la viabilità durante i concerti in piazza del Sole è la medesima del 2013, reiterata di anno in anno da allora ad oggi.

Quindi nessuna delle tre circostanze è una sorpresa dell’ultimo minuto. In particolare, abbiamo ampiamente risposto sulla situazione dei cimiteri cittadini ribadendo la scelta di questa Amministrazione di puntare su:

1 – razionalizzazione della gestione cimiteriale tramite la totale informatizzazione del sistema, che diventerà consultabile online anche dai cittadini (attività iniziata nel 2015);

2 – regolarizzazione della contrattualistica in essere, con liberazione dei loculi scaduti (attività iniziata nel 2015);

3 – lo studio delle implementazioni strutturali dei cimiteri frazionali (San Lorenzo e Nozarego), attraverso ipotesi progettuali in corso di elaborazione (un primo disegno era già stato redatto nel 2015, apportando modifiche ad un precedente disegno del 2013).

Sotto quest’ultimo profilo, dato che i toni del dibattito si erano inspiegabilmente accesi,  alla luce delle continue richieste della Opposizione di visionare “progetti”, l’Amministrazione – nel ribadire che ha preferenza nel mostrare progettazioni in fase avanzata, dopo averne già valutato i profili di concreta realizzabilità (così come avvenuto in altre occasioni, ad esempio: Villa Durazzo, Via Gimelli, Viale Rainusso, Via Cervetti Vignolo) – ha voluto condividere con l’Opposizione un elaborato che riporta una bozza su cui si sta ragionando per l’ampliamento del cimitero di San Lorenzo (si allegano fotografie). Se l’interesse comune  era quello di poter realizzare un’opera di interesse per il nostro comune, stupisce che detto elaborato non sia stato accolto con favore dall’Opposizione, al di là di reazioni eclatanti che si possono imputare al gioco delle parti.

Prendiamo atto di una modalità di fare Opposizione che, a prescindere dalle modalità espressive, non ci pare costruttiva. Proseguiremo nel nostro impegno per portare avanti un’idea di città che punti sulla qualità della vita e dei servizi, con disponibilità ad ascoltare e condividere nei limiti del possibile e della reciproca volontà, ma anche con la ferma volontà di perseguire risultati concreti.

Per noi il consiglio comunale è la sede principe ove poter trattare temi importanti per la città, temi che continueremo ad affrontare con serietà. Per altri parrebbe invece che il consiglio comunale sia un luogo di distruzione anziché di costruzione.

Comune Santa Margherita Ligure

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>