Published On: Lun, Dic 21st, 2015

Sciopero ATP il 12 gennaio 2016: mancano i finanziamenti pubblici. Fu colpa della Provincia?

Scatterà il 12 gennaio l’ennesimo sciopero della iperfallimentare -e mai fallita- ATP.
Ormai la situazione è disastrosa.
Alcuni amministratori del Tigullio ci hanno fatto notare alcune cose:
1. – Il concordato di fallimento poteva sistemare già tutto un anno fa, ma la magistratura lo ha bloccato;
2. – ATP Tigullio funzionava in maniera decente sotto il profilo economico, finché la Provincia di Genova ora sepolta non decise di accorparla con i servizi di traporto pubblico della “grande” Genova, in agonia già da molto tempo.
3.- Non ci sono privati all’orizzonte in grado di rilevare il servizio.
4. Le “corriere” ATP sono vecchie: consumano e inquinano molto (in tutta Italia il “trasporto pubblico” su gomma è il primo fattore di inquinamento urbano, se non siamo ipocriti.

All’osservazione n. 3 rispondiamo che SE a un privato si garantisce la libertà dalle pastoie burocratiche, proponendo però di mantenere il servizio nelle aree poco abitate allo stato attuale, FORSE un acquirente in grado di aprire una nuova società si troverebbe.

Di fatto ci sarà un drammatico Sciopero il 12 gennaio 2016. Vediamo perché:

Tre giorni fa è fallito l’incontro tra ATP, Città Metropolitana (ex Provincia), Regione Liguria e sindacati.
Mancano infatti i fondi per
1. Ripristinare il 30% del contratto integrativo dei dipendenti;
2. per ricambiare il personale con nuove assunzioni (meno costose) e prepensionamento di 29 persone;
3. per applicare il nuovo contratto del settore (aumento dei costi).

Ad oggi vi sono “soltanto” 600.000 euro di Regione Liguria, destinati però solo ai controllori che dovrebbero limitare l’evasione dell’acquisto del biglietto.
Ma così si insiste negli errori, con una follia da sistema pubblico postsovietico: da 50 anni almeno nel resto del mondo si usano dei tornelli con verificatore, posti fuori dalla porta anteriore di accesso: senza inserire biglietto o abbonamento non si entra. Costa poco, ci vuole l’intelligenza di un’ameba almeno per applicarlo, e funziona.

La Città Metropolitana invece può contribuire “soltanto” con 125.000 euro.
Troppo poco: mancano altri 800.000 euro. Arriverà il soccorso dei Comuni?
Di sicuro, Regione e CM si sono impegnate a reperire altre risorse. Tuttavia, in mancanza di altro, i sindacati hanno proceduto con lo sciopero che -al solito- sarà di 24 ore con le fasce orarie di servizio garantito dalle 6 alle 9 e dalle 17 alle 20.

ATP: aree servite

ATP: aree servite

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>