Published On: Mar, Ott 27th, 2015

Sciopero della ATP Tigullio. Rischio chiusura: cronaca di un disastro pubblico pagato dai cittadini privati

Il sistema dei trasporti pubblici è inguaribilmente malato. Lo scriviamo da tempo -diversamente da una stampa e un’opinione “pubblica (in realtà di parte) che remano contro gli interessi dell’opinione pubblica, della stampa, di tutti i cittadini -lavoratori inclusi.

Così siamo tutti malati di servitù volontaria: paghiamo i nostri carnefici… E, dopo che ogni anno o ogni sei mesi i Comuni del Tigullio (cioé i cittadini tutti!), devono rifinanziare le casse della ATP, ogni volta si ricomincia da capo.
Oggi ci sarà un vertice tra sindacati (ma rifare un’azienda nuova più sana più privata, cioé meno partitica, non è molto meglio per utenti e lavoratori?), Comuni azionisti e il consigliere metropolitano delegato, Gianni Vassallo.

Sciopero degli autisti dalle 10.30 alle 14.30, e dalle 10.30 alle 14 per le biglietterie.
E’ assurdo. “Colpa” certo di un appalto regionale (privilegiato per le aziende esistenti?) che è stato bloccato dalla nuova Giunta, non senza qualche ragione di opportunità legale ed economica: la Corte dei Conti stessa dovrebbe difendere in primo luogo gli interessi dei cittadini pagatori anche se non utenti.
atp trasporti provinciali

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>