Published On: Lun, Mar 30th, 2020

Senzatetto positivo al Covid-19 a Chiavari. Isolamento per la sua famiglia

Nel caos organizzativo italiano nell’emergenza coronavirus, se ne vedono delle belle. Per esempio avevamo in Italia i respiratori, ma il Governo e la sua rete lo ha scoperto con un mese di ritardo: eppure la Siare Engineering produce macchinari polmonari per tutto il mondo…
Poi ci sono i vecchietti e il personale delle Case di Riposo SENZA mascherine a distanza di due mesi dall’emergenza. Un vero schifo.
E naturalmente poi ci sono gli ultimi, coloro per i quali tutti sbavano parole, e nessuno fa una minc..hja, cioé i senza tetto, o barboni, chiamiamoli come vogliamo, coloro che NON HANNO DIRITTO AL REDDITO DI CITTADINANZA, perché privi di domicilio… Così, per dire a cosa siamo arrivati con le nostre 200.000 leggi…
Uno di questi senza casa è risultato positivo al tampone anti covid-19, a Chiavari. Giustamente -e come andrebbe fatto sempre, anche per le famiglie “normali”, anche i familiari sono stati messi in quarantena, a loro tutela e per evitare contagi, in una tenda che almeno sarà migliore di quelle della foto qui sotto…
«A seguito della comunicazione ricevuta da parte dell’Asl4 nel tardo pomeriggio di ieri, in merito alla positività al Covid-19 di un soggetto senza fissa dimora di Chiavari e alla necessità di provvedere all’isolamento fiduciario anche del suo nucleo familiare, mi sono tempestivamente attivato per provvedere all’individuazione di un’apposita area, all’interno del nostro territorio, per predisporre la loro quarantena in sicurezza – spiega il primo cittadino di Chiavari, Marco Di Capua – Ieri sera, dopo essermi consultato con le forze dell’ordine cittadine, ho firmato un’ordinanza in cui viene individuata l’area dell’ex campeggio di via Preli ( lato ponente) come zona circoscritta, delimitata e facilmente accessibile per l’allestimento di una tenda, dotata di servizi igienici essenziali, in cui verranno trasferiti i familiari della persona positiva al coronavirus. Grazie ai volontari della Protezione Civile del Radio Club Levante, questa mattina si sono concluse le operazioni di montaggio della tenda: da oggi è attivo un servizio di consegna pasti e generi di prima necessità, oltre a specifici controlli da parte dell’azienda sanitaria e delle forze dell’ordine».

Tende di nomadi a Chiavari