Published On: mer, Nov 28th, 2018

Sequestro di 2,6 milioni da parte della GdF per Ferrero, presidente della Samp

Il presidente della Sampdoria risulta coinvolto dalla Guardia di Finanza in un’inchiesta molto grave, dato che ipotizza i reati di appropriazione indebita, truffa, autoriciclaggio, emissione di fatture false.

Al presidente Ferrero sono stati sequestrati beni per 2,6 milioni. In pratica, Ferrero -col supporto di altri 5 indagati- avrebbe dirottato 1,2 milioni dalle casse della Sampdoria, che erano parte dei proventi di una vendita di un calciatore, verso altre società a lui riconducibili.

Ferrero avrebbe utilizzato un “trucco finanziario” tramite finte controversie di lavoro per un totale di 5 accordi transattivi da 100mila euro ognuno.
La stessa Sampdoria calcio ha subìto il sequestro di 200.000 euro. Sequestrato anche un immobile a Firenze, che sarebbe stato acquistato coi fondi illeciti.
E’ un brutto colpo per l’immagine della Samdoria e anche per la sua realtà societaria, visto che la squadra rischia di perdere il suo presidente.
Brutta pagina per tutto il calcio ligure.

Stadio Luigi Ferraris a Marassi