Published On: Mer, Mag 14th, 2014

Servizi integrativi del Comune di Chiavari, vista la carenza di ATP

Ci sono comuni nel Tigullio che vorrebbero imitare il Comune di Chiavari, integrando per esempio con i propri bus il trasporto dei propri studenti dalle città sedi di scuole verso l’entroterra. Ma si sono scontrati contro una dura opposizione da parte di Atp.
Non è così per Chiavari, che quest’anno ha ribadito la migliore soluzione possibile, tramite taxi a chiamata.

Infatti, ribadisce il Comune “Al fine di garantire idonei servizi di trasporto pubblico di utenti abitanti in zone a domanda debole, o che ne abbiano necessità in orari in cui non è raggiunto un coefficiente minimo di utilizzazione, tale da consentire l’istituzione o il mantenimento di servizi di linea di trasporto pubblico locale, la Giunta Comunale può autorizzare i veicoli immatricolati per il servizio taxi ad espletare servizi sostitutivi o integrativi dei servizi di linea.”

Il servizio taxi è stato utilizzato in via sperimentale dal 1 ottobre al 31 dicembre al 2012  lungo la tratta Maxena/Campodonico, nelle giornate festive (in cui non è previsto il servizio di trasporto pubblico di linea).

Ora la Giunta di Chiavari ha confermato, per il periodo 18/05/2014 – 31/12/2014, il servizio taxi sostitutivo: verrà svolto dai titolari di licenza per l’esercizio del servizio di taxi del Comune di Chiavari che hanno aderito all’apposita convenzione, e consisterà in due corse giornaliere, indicativamente alle ore 14.00 ed alle ore 18.00 con partenza dal capolinea in P.zza N.S. dell’Orto e facendo tappa a tutte le fermate della linea Maxena/Campodonico presso le quali stazioneranno utenti e con ritorno al capolinea.

“Come amministrazione siamo sensibili ai problemi degli abitanti delle frazioni” – dichiara la Consigliera Monica Merciari – “cerchiamo di andare incontro il più possibile alle loro esigenze; è in quest’ottica che, dopo la prima fase sperimentale e il necessario intervallo di tempo per analizzare l’effettiva utilità e il gradimento del servizio, abbiamo ritenuto importante riconfermarlo per tutto il 2014”.

L’utente che vorrà usufruire del servizio dovrà stazionare presso la consueta fermata dell’autobus presente sulla tratta Maxena/Campodonico; il costo del servizio per il Comune sarà di 20 euro a corsa, l’ utente pagherà solamente 1,50 euro a corsa (come se prendesse il Bus), direttamente al tassista; il servizio rimane fuori abbonamento APT.
Taxi londinese

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>