Published On: Gio, Nov 3rd, 2011

Sestri Levante pensa al suo futuro turistico

Share This
Tags

Con la chiusura della Fit, lo spostamento di altre attività a Casarza e il confinamento dell’industria a Riva Trigoso, Sestri Levante ha puntato molto sul turismo cogliendone risultati incoraggianti ancorché contradditori: città dove è possibile trascorrere le vacanze in una clima sereno e divertente che attrae le famiglie o che le allontana perché vengono organizzate feste hawayane che richiamano altri generi di ospiti, sia pure fortunatamente per una sola notte, che lasciano sul campo roventi polemiche. E la crescita di case come funghi, per la gioia di progettisti, costruttori, etc, sarà alla fine una carta vincente per la città o un problema futuro? Ma è comunque indubbio che la trasformazione e allungamento del lungomare è stata una carta vincente: mentre resta in sonno il problema porto.

Il Pd ha presentato questa mattina un convegno: “Turismo: il futuro di Sestri Levante” che si svolgerà sabato al Grand Hotel dei Castelli ed al quale parteciperanno l’assessore regionale Angelo Berlangieri (speriamo dica cose nuove), l’assessore provinciale Anna Maria Dagnino (la Provincia non fa molto in questo settore), il sindaco Andrea Lavarello, l’assessore Valentino Ghio (molto dinamica per quanto riguarda le iniziative).

Sarà interessante capire quali obiettivi intenda ora raggiungere il partito di maggioranza per rilanciare ulteriormente il turismo, forse giocando carte di cui è in possesso: gastronomia; escursionismo, sport di mare. Staremo a sentire.