Published On: Mar, Ott 22nd, 2019

Sestri levante è l’ultima tappa del festival del turismo responsabile It.a.cà

Share This
Tags

Da venerdì 1 a domenica 3 novembre Sestri Levante sarà per la prima volta tappa di IT.A.CÀ, il Festival del Turismo Responsabile. Ideato nel 2009 da tre attori della cooperazione internazionale con sede a Bologna, Associazione YODA, COSPE onlus e NEXUS Emilia Romagna, IT.A.CÀ è il primo Festival del Turismo Responsabile che unisce lo stivale, da nord a sud, in una staffetta di eventi che coinvolge oltre 700 realtà locali, nazionali e internazionali.
Il Comune di Sestri Levante, grazie a Mediaterraneo Servizi, ha scelto di essere parte delle tappe del Festival IT.A.CÀ per il percorso che caratterizza le proprie politiche di governo cittadino che hanno mantenuto salda la centralità del tema della sostenibilità, declinata nei diversi ambiti di cui una Amministrazione si occupa. Non solo il punto di vista ambientale quindi, ma anche i temi delle politiche sociali, dello sviluppo, valorizzazione e tutela delle attività economiche, la progettazione urbana, le politiche turistiche.
“La sostenibilità è un tema trasversale che unisce tutti gli ambiti di lavoro con cui una Amministrazione si confronta. Per Sestri Levante la relazione tra sostenibilità e politiche turistiche è particolarmente importante, perché il turismo è un ambito economico di punta per la nostra città e perché la sostenibilità è il motore delle azioni che come Amministrazione portiamo avanti” dichiara la Sindaca Valentina Ghio “Il cambio del sistema di raccolta rifiuti, l’avvio di percorsi di partecipazione con le associazioni e di valorizzazione delle attività e dei prodotti del territorio, il sostegno a progetti di manutenzione e valorizzazione della rete sentieristica, sono solo alcune delle iniziative che, a volte in modo più evidente altre meno, si interfacciano con il mondo del turismo, lavorando in sinergia perché Sestri Levante possa offrire un modo di vivere il territorio sostenibile, anche se si è turisti. È il modus operandi che abbiamo scelto per tutelare ma anche
valorizzare il nostro territorio”.
L’adesione del Comune di Sestri Levante alla Strategia Rifiuti Zero è il motore di un complesso di azioni orientate alla sostenibilità che hanno consentito alla città di raggiungere il 75% di raccolta differenziata, di creare un Centro di Raccolta Urbano e un Mercato del Riuso, iniziativa che ha
consentito di sottrarre alla discarica oltre 150.000 kg di oggetti. Il Comune è impegnato inoltre nel sostegno alle associazioni cittadine che organizzano sagre gastronomiche per ottenere la certificazione di “ecofeste” e ha avviato il progetto Plastic Free che vedrà la messa in campo di attività concrete per la riduzione dell’utilizzo della plastica come la distribuzione di borracce agli alunni delle scuole medie e la prossima emanazione di una Ordinanza per limitare l’utilizzo della plastica.
L’adesione del Comune di Sestri Levante all’associazione Borghi Autentici d’Italia rappresenta un altro punto cardine delle politiche orientate alla sostenibilità con un approccio questa volta non ambientale ma sociale, votato alla tutela e alla valorizzazione dell’autenticità della città,
rifiutando il concetto di turismo che appiattisce e standardizza l’offerta turistica del territorio.
Segue lo stesso concetto il percorso di tutela delle Botteghe Storiche e dei Locali di Tradizione cittadini, parte essenziale del patrimonio culturale e commerciale di Sestri Levante con una funzione importante di custodia di relazioni umane, di tradizioni e di presidio del territorio che viene messo messo in luce lavorando in due direzioni: la tutela dell’identità e la valorizzazione in chiave turistica, rendendo questi esercizi delle eccellenze di richiamo anche nei percorsi promozionali.
Percorsi e progetti che sposano la filosofia di IT.A.CÀ, che propone una nuova etica del turismo volta a sensibilizzare i diversi attori del settore, dalle istituzioni agli operatori, ai viaggiatori stessi e che è stato insignito lo scorso anno dall’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni
Unite con il premio per l’eccellenza e l’innovazione nel turismo (UNWTO AWARDS).
Tema di questa undicesima edizione la Restanza.
“Ho conosciuto la realtà di IT.A.CÀ lo scorso gennaio: fin da subito le nostre concezioni di turismo si sono incontrate declinandosi su come poter effettivamente portare il Festival a Sestri Levante” racconta Marcello Massucco di Mediaterraneo Servizi “l’idea di turismo che accompagna IT.A.CÀ rispecchia totalmente il nostro territorio, ossia un turismo responsabile che sa rinnovarsi, mantenendo integra l’identità dei luoghi, rispettoso non solo del turista ma del cittadino stesso. Con questi presupposti abbiamo interpretato il concetto di Restanza.”
Numerosi saranno gli appuntamenti in programma per le giornate di Festival: passeggiate per sentieri a picco sul mare, percorsi nell’entroterra tra le gallerie della miniera di Masso, approfondimenti sull’arte dei muretti a secco, degustazioni di prodotti tipici e visite alle Botteghe Storiche. Un fitto programma reso possibile grazie alla collaborazione tra
Mediaterraneo Servizi e le numerose realtà locali che si sono mostrate entusiaste e favorevoli nel dare il loro contributo, creando una solida sinergia territoriale tra Sestri Levante e i Comuni limitrofi, sia della costa, sia dell’entroterra.
Il programma completo è disponibile sul sito www.festivalitaca.net e sul sito del turismo di Sestri Levante www.sestri-levante.net.

Sestri, 1775