Published On: Gio, Feb 28th, 2013

Sestri Levante e siti di rating: bimare in coda dietro Rapallo e Santa Margherita

arnaldo ferrari nasiSESTRI LEVANTE. Ancora una volta il sociologo sestrino, naturalizzato milanese, Arnaldo Ferrari Nasi torna ad occuparsi dei dati relativi all’appeal turistico della bimare. Alcuni giorni fa la città è stata osannata da Tripadvisor, la community pensata da e per i viaggiatori, che possono condividere, recensire e valutare le loro esperienze di viaggio. Portobello e la Baia del Silenzio quarte in Italia e venticinquesime in Europa per la loro bellezza, ma da un confronto più approfondito con altre località e altri siti di rating emerge una realtà differente: un conto è la bellezza oggettiva, un’altra la qualità percepita dei servizi offerti, e il feedback  che i turisti esprimono in merito. L’analisi è stata condotta da Remtene, che attraverso Isnart/Unioncamere fornisce anche servizi per l’Osservatorio Turismo della Regione Liguria. Bimare prima, per ora, solo per qualità del sonno e pulizia delle strutture.

Incrociando i dati relativi all’indice di qualità percepita delle strutture ricettive del Tigullio, ottenuto sintetizzando rating e analisi testuale dei post che compaiono su blog e siti di recensioni turistiche, si scopre che tanto c’è ancora da fare per l’immagine turistica della città. “Si è realizzato un focus tra Sestri Levante e quelle località che, alla luce delle indicazioni rilevate l’anno scorso sul panel SestriLab, sembrano essere i suoi più diretti concorrenti – spiega il sociologo -. Per uno specifico confronto tra Sestri, Santa Margherita e Rapallo, ci siamo concentrati sulla fascia di alberghi a tre e quattro stelle: il dato generale vede Sestri indietro a Rapallo e Santa, sia come rating medio che come numero di post degli utenti”. E ancora: “Tripadvisor resta comunque molto affidabile sugli alberghi e poco sui ristoranti; bisogna sempre vedere il numero di recensioni, perchè se è grande minimizza i fake – precisa -. Da sottolineare inoltre che piu’ del 90% dei direttori/propietari di alberghi consulta i siti di rating perche’ li ritiene affidabili”.

sestri_levante_2Sui singoli aspetti le posizioni sono maggiormente differenziate, anche se la tendenza rimane quella della media generale. “Gli scarti sono talvolta meno importanti, ma Rapallo risulta ancora essere quasi sempre “la prima della classe”, seguita a distanza da Santa e subito dopo da Sestri – prosegue il consulente di Unioncamere -. Rispetto ai primi tre criteri, il dato più preoccupante è quello del grande distacco fra Rapallo e Sestri nel rapporto qualità/prezzo, con Santa che rimane anche essa indietro, ma non così come la Bimare. Sestri è invece prima (a parimerito con Rapallo) sulla pulizia della struttura, un ottimo segnale; risulta ancora distanziata invece – anche se Santa fa peggio – sulla qualità dei servizi offerti, il più importante criterio di giudizio degli utenti. Anche se ritenuto meno importante degli altri, è da dire che Sestri è ancora una volta prima, questa volta da sola, rispetto alla qualità del sonno/rumorosità. Invece, in relazione alla qualità delle stanze la sua posizione è intermedia tra Rapallo e Santa; mentre risulta ultima, anche se di pochissimo, rispetto alla posizione delle strutture. Come in altre sedi più volte dimostrato, sempre più il turista, prima di effettuare la prenotazione in una struttura, tende ad informarsi preventivamente proprio tramite l’utilizzo dei siti di recensioni. La stessa destinazione della località della vacanza (se breve) può venir modificata secondo le intenzioni iniziali se l’offerta ricettiva del luogo non viene giudicato all’altezza delle aspettative del prenotando”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>