Published On: Gio, Gen 5th, 2017

Sestri Levante reinserita dalla Regione nelle aree industriali liguri

Una notizia positiva per la città di Sestri Levante, che deve e può sviluppare (magari in rete con Casarza Ligure) una filiera industriale 2.0, mantenendo intanto due eccellenze mondiali quali la Arinox e il cantiere navale Fincantieri.
Un comunicato dell’Amministrazione registra la positiva novità:
Apprendiamo con favore che Regione Liguria ha accolto la nostra richiesta di ripristinare la
presenza di Sestri Levante all’interno delle aree industriali regionali, in un primo provvedimento
della Giunta inerente ad alcune misure “anti crisi” per i lavoratori e le aziende del territorio. Un
correttivo che abbiamo fortemente richiesto in ogni sede, dopo la decisione di Regione Liguria
dello scorso novembre di non includere il Comune di Sestri Levante nell’elenco delle aree
candidabili per i finanziamenti e i contributi nazionali. Una richiesta espressa di reinclusione che ho
fatto direttamente alla Regione e che è stata oggetto anche di un Ordine del Giorno del Consiglio
Comunale, poche settimane fa, oltre che di un incontro chiesto dal Comune di Sestri Levante e
svoltosi in Regione Liguria con l’Assessore Rixi e le organizzazioni sindacali.
Considerando un passo in avanti positivo da parte della Regione l’aver visto la presenza del
Comune di Sestri Levante (e degli altri Comuni esclusi) all’interno di questo provvedimento,
auspichiamo che questo ripristino all’interno delle aree industriali regionali assuma continuità e
diventi strutturale anche nei prossimi provvedimenti in materia di lavoro, impresa e occupazione,
per rafforzare ancora di più la presenza del tessuto manifatturiero e industriale di Sestri Levante.”

Riva Trigoso, Fincantieri