Published On: Mer, Mar 27th, 2013

Sivori incontra i commercianti di via Roma e via Fico

Share This
Tags

sivori incontra commercianti via RomaSESTRI LEVANTE. Sivori lancia la sua la ricetta per creare le condizioni per il rilancio turistico, favorendo il commercio e tutto l’indotto della città. Martedì 26 marzo il candidato sindaco ha incontrato i commercianti di viale Roma, via Fico e area ex Coop, per raccoglierne le osservazioni e presentare le proprie proposte per la zona. Un incontro dal quale è emersa prepotentemente la preoccupazione degli esercenti per la situazione di degrado che da anni interessa il porticato di viale Roma, oggetto di contenzioso, e la zona che un tempo ospitava la Coop. “Dalle precedenti visite che ho effettuato erano già emerse problematiche legate alla pulizia, all’illuminazione e alla sicurezza, in particolare per il viale della stazione, che un tempo era un elegante biglietto da visita per chi arrivava in città – ha detto Sivori -. Mi piacerebbe partire dalla sicurezza, collocando telecamere e togliendo ai vigili i compiti burocratici, per mandarli in mezzo alla gente, a presidiare l’area contro chi quotidianamente arriva in città per delinquere”.

sivori incontra commercianti via Roma

Sicurezza e decoro, ma anche tanta voglia di migliorare l’appeal turistico della città: tra i commercianti c’è stato anche chi ha chiesto di poter migliorare la situazione dei parcheggi, che da viale Roma sono praticamente scomparsi per lasciare posto alla pista ciclabile; osservare orari di apertura più lunghi per i locali del centro; riaprire la Piscina dei Castelli per riportare i giovani in città: un vero e proprio cambio nella mentalità del sestrino medio.  “Il turismo sarà l’unica fonte di aumento dei posti di lavoro per il futuro dei commercianti e della città tutta, senza distogliere l’attenzione dalla difesa dei cantieri navali e dell’acciaieria – ha aggiunto il candidato -. Ho in mente un nuovo tipo di gestione del complesso dell’ex colonia Tagliaferro e dell’ex scuola di Portobello, che potrebbero diventare un campus universitario aperto ai giovani durante la stagione morta; un parco a tema nell’area Cantine Mulinetti, capace di attrarre il target turistico delle famiglie; un campo da golf per inserire la città in nuovi circuiti virtuosi”.

Sivori, che proviene da una famiglia sestrina che dal 1965 lavora nel ramo del turismo, ha annunciato anche di aver già preso contatti con tour operator ed esperti del settore. “A Riva Trigoso, per esempio, ho trovato tutti d’accordo sulla demolizione del cantierino e la creazione del lungomare, ma anche alla progettazione di un’attrattiva capace di portare turismo e lavoro anche durante l’inverno – ha sottolineato il candidato – un’idea potrebbe essere la realizzazione di una spa, un centro per la elio e talassoterapia, sul modello di molte città dell’Adriatico, che si sono inventate un modo per attirare alcuni target turistici tutto l’anno”. E ancora: “Ho avviato contatti anche con i proprietari delle miniere di Libiola, dismesse ormai da trent’anni, per valutare la possibilità di farne un centro archeo-speleologico, grazie alla collaborazione dei due giovani archeologi che sosterranno la mia lista – ha concluso Sivori -. Sarebbe l’occasione per creare nuovi flussi verso le tante attività ricettive presenti in zona, tra cui i campeggi, che da soli offrono circa 5000 posti letto”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>