Published On: Gio, Nov 28th, 2013

Smog a Rapallo, braccio di ferro sui dati tra Comune e Meetup 5 Stelle

Il Meetup 5 Stelle Rapallolibera continua nella sua critica alla gestione -da parte del Comune di Rapallo- della indubbiamente situazione critica che si riscontra nel centro della città, relativamente ai dati sull’inquinamento da traffico. Ecco quanto riferisce ora il portavoce Mattioli in merito ai ritardi nelle risposte da parte dell’Amministrazione. Ecco il testo del comunicato di oggi:

In data 16 ottobre abbiamo presentato al comune di Rapallo e per conoscenza al Distretto Socio Sanitario n.14 una richiesta di accesso agli atti perche’ ci vengano forniti i seguenti dati :
-il livello di mortalita’ e le relative patologie di decesso divisi per anno a partire dal 2003 ad oggi
-il numero dei codici di esenzione ticket divisi per patologia dal 2003 ad oggi
-una copia del programma di censimento della mobilita’ che comprenda i dati sullo spostamento totale dei cittadini.
La raccolta dati sara’ tecnicamente seguita dal Dott. Valerio Gennaro medico specialista in oncologia ,igiene e medicina preventiva dell’ Istituto Nazionale per la Ricerca del Cancro (IST) presso l’Ospedale San Martino di Genova in qualita’ di nostro consulente, che ha esperienza decennale in queste problematiche e che ha sempre dimostrato nei suoi studi massima competenza.
A tutt’oggi non avendo avuto risposta abbiamo inviato la segnalazione al Difensore Civico di Genova Dr. Francesco Lalla per sollecitare tale risposta ricordando che l’art.13 comma 3 dello statuto del Comune impone all’amministrazione di rispondere entro 30 giorni dalla ricezione dell’istanza. 
Ricordiamo inoltre che Il Sindaco è il responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio e ad e’ esso sono affidati tramite DLg 299/99 (decreto Bindi) ampi poteri di programmazione e soprattutto deve conoscere lo stato di salute della popolazione, deve prendere provvedimenti se le condizioni ambientali sono invivibili e deve informare la popolazione dei rischi rilevanti cui è sottoposta.
Ci sembra questo sia il caso, visto che il problema traffico a Rapallo e’ irrisolto e i provvedimenti presi sono di nessuna efficacia.
A questo punto ci chiediamo se il Comune ha un piano di mobilita’ che permetta di capire i flussi di traffico, stabilire chi si sposta ,in quali orari e con che mezzi, includendo anche gli studenti delle scuole superiori per avere una prospettiva precisa delle richieste degli abitanti.
Se e’ stato organizzato al suo interno un ufficio mobilita’ e trasporti che si occupi delle politiche viabilistiche,della sosta,della mobilita’ ciclabile ,dei trasporti locali ,e della mobilita’ delle aziende e delle scuole.
Ricordiamo che dal 2000 la normativa nazionale ha introdotto la figura del Mobility Manager ,che e’ un esperto di mobilita’ e che funge da supporto e coordinamento all’ufficio tecnico del traffico di ogni comune.
Viste le varie consulenze esterne affidate per i piu’ svariati motivi, Il Sindaco adotti questa figura , ricercandola tra i vari esperti del settore, per farsi aiutare nella risoluzione del problema.
Ed inoltre renda pubblici i dati sanitari da noi richiesti e che da soli possono quantificare il livello di rischio a cui sono sottoposti i cittadini di Rapallo. Di smog si puo’ morire: ogni aumento di 10 microgrammi per metro cubo di polveri e biossido di azoto aumenta il rischio di morte del 4-6%. Lo ha stabilito recentemente il maggior studio epidemiologico italiano sull’inquinamento eseguito del Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio condotto su un milione e duecentomila abitanti di Roma fra il 2001 e il 2010.
Ed inoltre la IARC , massima autorita’ mondiale sugli agenti cancerogeni, il 17 ottobre ha stabilito che l’inquinamento atmosferico e’ causa di cancro e che l’esposizione protratta nel tempo aumenta sensibilimente la probabilita’ di tumore al polmone e alla vescica, alla faccia di quei politici ed esperti, oncologi compresi, che consideravano lo smog come male minore dello sviluppo.

benzene rapallo corso europa

Dati forniti da Circolo della Pulce

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>