Published On: Ven, Dic 23rd, 2016

Sostegno a pesca e acquacultura dalla Regione Liguria

“Con un emendamento di Giunta approvato ieri nel corso della discussione e votazione del Bilancio di Previsione per gli anni finanziari 2017-2019, Regione Liguria ha stanziato 50.000 euro di contributi alle associazioni che si occupano di assistenza tecnica nel settore della pesca marittima e dell’acquacoltura. I tagli operati dal Governo avevano costretto, in sede di redazione del provvedimento, ad azzerare la dotazione finanziaria di questo capitolo di spesa”. E’ quanto rende noto Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia e segretario dell’Ufficio di Presidenza.

“L’approvazione dell’emendamento – aggiunge Muzio – è un segnale importante di attenzione a un comparto strategico per la Liguria. I programmi di assistenza a cui queste associazioni specializzate partecipano, infatti, costituiscono un rilevante aiuto alla governance del settore e un supporto concreto all’azione regionale in materia, attraverso la raccolta di dati economico-finanziari e di tutte le informazioni relative alle varie tipologie di pesca. Pur nelle ristrettezze di Bilancio dovute ai corposi tagli da parte del Governo, la Giunta ha proposto l’emendamento che ha ripristinato in parte il finanziamento in oggetto. Auspico che la cifra di 50.000 euro possa crescere in sede di assestamento di Bilancio”.

“La tutela e la promozione della pesca, e più in generale del settore agroalimentare – conclude il consigliere Muzio – sono fondamentali per lo sviluppo dell’economia ligure, e su questo fronte la Regione è impegnata al massimo grado, come dimostrano lo stanziamento di 30 milioni di euro per i programmi FEAMP, il Fondo Europeo per la Pesca, e PSR, il Piano di Sviluppo Rurale”.