Published On: Gio, Nov 26th, 2015

Sotto le feste attenti alle truffe

Che i truffatori non vadano mai in vacanza è cosa nota. Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, quindi, si deve stare ancora più all’erta perché i malviventi, che prendono di mira soprattutto gli anziani, non hanno certo intenzione di partire per la settimana bianca, al contrario, consci del fatto che molti passeranno le feste da soli, si preparano a mettere a segno i loro colpi.

L’allarme scatta in tutta la penisola e serve a mettere in guardia le possibili vittime che non solo subiscono un danno pecuniario, spesso anche ingente, ma anche un danno psicologico. Quali sono quindi i modi utilizzati dai malviventi per truffare gli anziani? Tra i più comuni, sotto le feste, ci sono la ricerca di fondi per sostenere associazioni che si occupano di volontariato nei paesi disagiati. Si sa che durante il periodo che precede le feste natalizie, anche la TV inizia a diffondere richieste di contributi anche con sms dal proprio device telefonico.

Ecco che per un anziano, mosso dai migliori sentimenti, non risulta difficile credere alle parole di abili ed esperti truffatori. La cosa più pericolosa è quella di farli entrare in casa. Una volta aperta loro la porta, con la brillante dialettica, riuscire a mettere a segno il colpo sarà molto facile. A quanto ammonta il danno in questo caso? Ovviamente dipende, l’importante è non fornire mai i dati del proprio conto corrente online o fisico. Se a entrare in casa fossero in due attenzione agli spostamenti, mentre un malvivente parla, il complice potrebbe, con una scusa, spostarsi in un’altra stanza e rubare gioielli e altro denaro.

Attenzione anche a chi suona e pretende di entrare in casa con la scusa di un cesto natalizio. I malviventi, in questo caso due, spesso sono travestiti da Babbo Natale e recapitano a domicilio un cesto con dei doni da consegnare da parte di un presunto parente. La scusa per fermarsi poi è sempre la stessa, chiedere un bicchiere d’acqua o l’uso del bagno con il finale di cui sopra. Qualche volta i malviventi vengono però colti in flagrante come è accaduto a quello che pochi giorni fa è stato arrestato a Chiavari dopo aver sottratto 270 euro a una signora anziana fingendosi un addetto del gas.
truffe Bancomat e carte di credito

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>