Published On: Mar, Gen 19th, 2016

Splendida vittoria dell’Entella contro l’Ascoli

L’Entella ingrana la quarta. Il primo impegno ufficiale del 2016 ha visto l’Entella trionfare sui rivali dell’Ascoli per 4-0. Una vittoria che vale più eii tre punti canonici come conferma mister Alfredo Aglietti in sala stampa. “I bianconeri sono rivali diretti per la salvezza e batterli è stato importante per la nostra classifica – sottolinea il tecnico – oggi la squadra ha dato una grande risposta, se mai ci fosse stato bisogno di darne qualcuna. Nelle sfide con Avellino e Crotone non sono arrivati punti ma le prestazioni ci sono sempre state”.

Il match. “Noi bravi a insistere anche dopo essere andati in vantaggio – continua – il nostro uno a zero ha tagliato loro le gambe ma non ci siamo accontentati riuscendo a chiudere la partita già nel primo tempo. Siamo stati molto concreti, abbiamo capitalizzato ogni occasione creata. I 50 punti validi per la salvezza sono sempre più vicini ma non possiamo già considerarci al sicuro. Ora ci aspetta un trittico di partite molto complicato, questa vittoria è il miglior viatico per avvicinarci a queste sfide”.

Raggiante Francesco Caputo, mattatore della serata con la doppietta che l’ha portato a dieci reti totali in campionato. “La doppia cifra era uno degli obiettivi che mi ero prefissato a inizio anno, ora resta da raggiungere il più importante, ovviamente la salvezza. Volevamo a tutti i costi la vittoria, abbiamo dato un segnale forte. Sto bene fisicamente e mentalmente e soprattutto sto bene qui a Chiavari. Bando a facili entusiasmi però, da domani testa al Cesena”.

Soddisfatto anche Luca Ceccarelli, come al solito una sicurezza in difesa. “Abbiamo approfittato al meglio di ogni ingenuità dell’Ascoli, una nostra nostra rivale per la salvezza, è stato importante vincere e mantenere le distanze sulla zona calda della classifica. Ci aspettano tre partite difficili, come all’andata dimostreremo di non avere paura di nessuno. A livello personale mi trovo benissimo qui a Chiavari: all’Entella c’è un gran gruppo e si lavora benissimo”.

Al termine della sfida con l’Ascoli, il capitano Gennaro Volpe a nome di tutta la squadra ha voluto fare una dedica speciale.
“La vittoria di oggi e per Sabina e Guia Croce, che in questi giorni hanno perso la loro mamma. Qui all’Entella siamo una grande famiglia, il dolore provato da qualcuno di noi colpisce tutti. La prestazione di oggi è stato il nostro modo di stare loro vicini”.

Anche Tigullio News porge le sue condoglianze a Sabina e Guia Croce. La loro madre era una Baldini, una importante famiglia di industriali svizzeri che ha attraversato la Storia del ‘900 (il padre -nonno di Sabina e Guia- è stato con Turati uno dei fondatori del Partito socialista italiano). Ciò che ci preme ricordare è la grande umanità e generosità di quella famiglia, davvero rara, perché non proclamata ai quattro venti.
entella bandiera

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>