Published On: Dom, Feb 2nd, 2014

Squali avanti tutta: Udine battuto 45-20.

(D'Agostini corre in meta - foto Ciotti)

(D’Agostini corre in meta – foto Ciotti)

02/02/2014 – L’Aircom Pro Recco, nella prima partita senza Roberto Besio, mantiene ancora inviolato il Carlo Androne sconfiggendo l’Udine con un bel 45-20 e conquista altri 5 punti che significano il consolidamento del secondo posto in classifica.

Molti i protagonisti biancocelesti di oggi, tra cui spiccano il numero 10 Bastien Agniel, quasi infallibile dalla piazzola (8/9) e autore di 20 punti, eil pilone Rapone, che ha lanciato in corsa i suoi 133 kg realizzando una memorabile meta su intercetto. Senza dimenticare la squadra nel suo complesso, che ha saputo tenere sempre in mano la partita e allungare fino quasi a dilagare dopo che gli avversari si erano fatti troppo sotto nel punteggio. Alla fine le mete segnate sono state cinque, di cui quattro nel secondo tempo. Da segnalare anche l’esordio assoluto in serie A ed in prima squadra del giovane Torres.

“Non ho mai pensato che potessimo perdere la partita – chiarisce Villagra – ma certo il momento di difficoltà in apertura di ripresa non è stato facile: quando finiamo col giocare con troppa individualità a discapito del gioco corale, andiamo in sofferenza. Siamo stati bravi a riordinare le idee, a ricominciare a giocare uniti ed organizzati e ad imporci, realizzando tre mete nel giro di pochi minuti e segnandone poi ancora un’altra”.

I bianconeri friulani hanno giocato tutto l’incontro con determinazione e hanno messo in mostra una buona organizzazione in mischia chiusa e in rolling maul. Concentrati, hanno saputo approfittare del momento di smarrimento degli avversari, ma nulla hanno potuto quando gli Squali si sono ritrovati e hanno cominciato a spingere sull’acceleratore per portare a casa il risultato pieno.

Parte bene il Recco che, pur faticando a concretizzare la mole di gioco costruita, chiude il primo tempo sul 14-3 in virtù di una meta touche-rolling maul concretizzata da Bonfrate (non trasformata: l’unico errore odierno di Agniel) e di tre calci di punizione del “cecchino” francese. Per l’Udine a segno dalla piazzola il numero 10 Della Rossa (oggi per lui 4/5 al piede e una meta, per un totale di 15 punti).
L’inizio della ripresa vede invece i padroni di casa in difficoltà, forse sorpresi dalla partenza a razzo degli avversari e in difficoltà per un gioco troppo slegato: dopo soli 2 minuti Udine a segno con Dri, Della Rossa trasforma e, pochi minuti dopo, al 6’, dalla piazzola marca il 14-13. Fino quasi alla metà del parziale, sono i friulani a giocare e il Recco ad inseguire, finché gli Squali non riordinano idee e gioco: al 19’ un imprendibile D’Agostini si invola in mezzo ai pali e, da questo momento in poi, il coriaceo Udine non può più nulla per arginare un avversario superiore, che vuole vittoria e bonus. Nel giro di pochi minuti vanno in meta anche Bisso, velocissimo sull’ala, e il pilone Rapone su intercetto, che marca la quarta meta. Prima del fischio finale, c’è tempo anche per una bella meta di Giorgi, come tutte le altre trasformata da Agniel, e per lo show personale dell’udinese Della Rossa, che si invola in meta e poi trasforma, fissando il 45-20 finale.

“Non potevamo onorare meglio la memoria di Roberto Besio – si commuove Villagra – e dobbiamo continuare così, nella nostra corsa verso i playoff. Tra una settimana siamo attesi da una delle trasferte più difficili del campionato: torneremo sul campo del Valpolicella, dove qualche mese fa avevamo perso la semifinale di andata dei playoff dello scorso campionato. Loro non perdono in casa da moltissimo tempo, come noi, e siamo sicuri che ci aspetteranno con il coltello tra i denti”.

————————–

Tabellino:

AIRCOM PRO RECCO-UDINE RUGBY 45-20 (P.T. 14-3) (PUNTI 5-0)

RECCO: Gonzalez, Bisso (27′ st Tassara), Becerra, Breda (27′ st Torchia), Neri (10′ st D’Agostini), Agniel, Villagra, Orlandi, Giorgi, Rosa (6′ st Ciotoli), Vallarino (27′ st Maggi), Bonfrate, Rapone, Noto (38′ st Torres), Bedocchi (20′ st Casareto)
A disposizione: Ferro
Allenatore: Villagra

UDINE: Lentini, Zorzi (27′ st Godina), D’Anna, Bombonati, Lo Schiavo (1′ st Rigutti), Della Rossa, Gerussi (1′ st Barella), Macor, Di Pietro, Lorenzon (36′ st Sabot), Avoledo, Montani (12′ pt Dri), Taddio (36′ st Venier), Corbanese (36′ st De Luca), Wachsmann (27′ st Mezzavilla)
Allenatore: Teghini

Marcatori: p.t.: 6′ cp agniel (3-0), 14′ cp della rossa (3-3), 21′ meta bonfrate (8-3), 32′ cp agniel (11-3), 40′ cp agniel (14-3).
S.t.: 2′ meta Dri tr della rossa (14-10), 6′ cp della rossa (14-13), 10′ cp agniel (17-13), 19′ meta d’agostini tr agniel (24-13), 23′ meta bisso tr agniel (31-13), 26′ meta rapone tr agniel (38-13), 37′ meta giorgi tr agniel (45-13), 40′ meta della rossa tr della rossa (45-20).

Arbitro: Trentin di Lecco

Note: cielo nuvoloso, terreno in perfette condizioni.

———————-

Risultati, classifica e prossimo turno:

Serie A – Girone A – XII giornata – 02.02.14 – ore 14.30
Pro Recco v Udine Rugby 45 – 20 (5-0)
Rugby Colorno v Lyons Piacenza 09 – 19 (0-4)
Rubano Rugby v Accademia FIR rinviata per impraticabilità campo.
Romagna RFC v RC Valpolicella 08 – 24 (0-4)
Franklin&Marshall Cus Verona v Rugby Banco di Brescia 24 – 03 (4-0)
Aeroporti di Firenze Rugby 1931 v L’Aquila Rugby 05 – 34 (0-5)

Classifica:
L’Aquila Rugby 1936 punti 52; Recco punti 44; Lyons Piacenza e Cus Verona punti 37; Accademia FIR punti 36; Rugby Colorno punti 35; Valpolicella punti 34; Rugby Banco di Brescia punti 19; Udine, Rubano e Firenze 14; Romagna punti 6.

Prossimo Turno domenica 9 febbraio 2014
Valpolicella – Recco; Brescia – Colorno; Lyons Piacenza – Rubano; Udine – Romagna; Accademia Federale – Firenze; L’Aquila Rugby 1936 – Cus Verona.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>