Published On: Ven, Nov 15th, 2013

Stasera Obertello presenta il suo programma alla città

federico obertelloCASARZA LIGURE. Questa sera alle 21, al Circolo Arcobaleno di via Francolano, il candidato alle primarie del centrosinistra Federico Obertello presenta il suo programma alla città.  “Le 10 parole al centro del mio programma sono una sintesi di obiettivi concreti e raggiungibili per il prossimo ciclo amministrativo – spiega Obertello -. Lavoro, trasparenza, ambiente, gren economy, tecnologia, ridistribuzione delle risorse, riduzione delle imposte, viabilità, giovani, cultura”. Nel frattempo, è già bufera introo al tema dello spostamento del palazzo comunale nella sede dell’ex Comunità Montana, come annunciato nelle scorse settimane dall’assessore all’ambiente Roberto Mussocomune casarza ligure “C’è da essere davvero perplessi di tanta superficialità per una decisione che, a nostro avviso, avrebbe dovuto scaturire da un ampio dibattito fra amministratori e cittadini, i quali avrebbero dovuto essere coinvolti nella scelta di cosa fare degli immobili pubblici in questione – ha dichiarato Obertello con una nota pochi giorni fa -. Mai ci si è confrontati su questa ipotesi, nessuno vi ha mai fatto cenno, tantomeno nella passata campagna elettorale, periodo nel quale l’Amministrazione non disponeva neppure dei locali della ex Comunità Montana”.

roberto mussoLa risposta dell’Amministrazione non ha tardato ad arrivare: “Per l’Amministrazione comunale di Casarza Ligure l’unico obbiettivo è quello di guardare gli interessi della nostra citta’ con mente aperta e visione di ampio respiro – dichiara Musso -. L’attuale casa comunale, ubicata in Piazza Mazzini, presenta una duplice criticita’: strutturale, poichè dal punto di vista sismico e della messa in sicurezza e della modernizzazione gli impianti sono ormai ormai obsoleti; dal punto di vista del rischio idrogeologico, connesso all’antistante copertura sul torrente Cacarello, sono stati evidenziati potenziali pericoli dalla Provincia di Genova. A tal proposito siamo stati obbligati, a pena di procedimento penale se inandempienti, a redigere un progetto di demolizione di un’ampia parte della copertura. Alla luce di questi elementi ritengo sia dovere dell’ amministrazione trovare soluzioni idonee che guardino al futuro della nostra citta’ e della nostra comunita’ in continua espansione. Circa i rilievi che ci vengono mossi in relazione alle modalita’ e alle procedure adottate significo che è nostro costume agire con trasparenza e nel rispetto delle regole quando queste ultime sono chiare. Ben volentieri, assolutamente convinti di operare nel pieno interesse della nostra comunita’, attiveremo una consultazione popolare, anche al fine di dare adeguata informazione alla citta’ nelle forme che legittimamente dovranno essere eventualmente stabilite”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>