Published On: Gio, Lug 21st, 2016

Stop alla prostituzione fino al 30 settembre: 300 euro di multa per chi si ferma e contratta con prostitute

Il Comune di Chiavari ha avviato una procedura che mira a bloccare la prostituzione, in aumento nei mesi estivi, a causa del maggior numero di persone che si trovano nel Tigullio. Chiavari e Lavagna sono le due città dove la prostituzione di strada viene esercitata con evidenza ogni notte.

Il provvedimento -invece di altre soluzioni, sempre fallite- cerca di colpire gli utenti del sesso notturno, che sono quasi automobilisti che si fermano lungo l’Aurelia e poi si allontanano in strade vicine, in compagnia di una straniera.

Si tratta di una multa di 300 euro, da pagare entro 60 giorni. L’ordinanza ripete quella dell’anno scorso. Sperando che -con le telecamere o con pattuglie di controllo (ma ce ne sono abbastanza?)- il provvedimento raggiunga l’obiettivo di contenere al massimo il mercato del sesso a pagamento. Certo che se la prostituzione (e lo spaccio) a Genova viene fatta a due passi dal Municipio (vedi mappa)… c’è poco da sperare…

Aree di prostituzione e spaccio

Aree di prostituzione e spaccio

prostituzione

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>