Published On: Sab, Apr 6th, 2013

Storia del quaderno di scuola e i Generi pittorici

Tra righe e quadretti

Storia del quaderno di scuola

Flavia Cellerino, storica venerdì 12 aprile, ore 17.00


I generi pittorici

Dalla pittura di storia alla natura morta

e alla pittura di genere

Antonetta de Robertis, insegnante di Storia dell’arte  sabato 13 aprile, ore 17.00


venerdì 12 aprile

Il quaderno di scuola: uno strumento didattico che ha assunto forme diverse nel tempo e che costituisce un documento storico sia come contenitore sia come contenuto.

La dott.a Flavia Cellerino è ospite di “Spazio Aperto” per proporre una carrellata storica su come le scuole di un tempo lontanissimo e di oggi hanno utilizzato e utilizzano questo strumento: un percorso tra pagine di ricordi e brani letterari, immagini e memorie della nostra infanzia.

Dal papiro alla pergamena, le tavolette di legno, fascicoli di carta, spirali, anelli, blocchi notes, computer…, il quaderno non è un semplice materiale di consumo, ma documento dell’evoluzione della didattica, del costume, della moda.

Basti pensare alle copertine, un tempo veicolo di propaganda politica e oggi spesso strumento di marketing.

Un pomeriggio tra storia, cultura, ricordi e curiosità.

sabato 13 aprile

Dopo secoli dominati da affreschi e mosaici, nel 1500 l’uso del supporto di tela e l’introduzione dei colori ad olio determinarono lo sviluppo della produzione di quadri e, come conseguenza, il fenomeno del collezionismo.

Fu allora che i soggetti delle opere vennero classificati in “generi”: ad esempio il paesaggio della Fuga in Egitto di Carracci, la natura morta della Canestra di frutti di Caravaggio, gli episodi di vita comune de Il mangiafagioli di Carracci, i ritratti.

La prof.a Antonetta De Robertis, insegnante di Storia dell’Arte, illustra a “Spazio Aperto” la diversificazione dei generi pittorici in Europa, nel corso del XVI e XVII secolo: soprattutto la “Natura morta” e la “Scena di genere” della vita quotidiana, che meglio possono illustrare i cambiamenti sociali e culturali che portano alla nascita della pittura moderna.

Un modo diverso di osservare il mondo dei poveri, dei bambini, delle popolane, dei lavoratori.

Entrambi gli incontri hanno il patrocinio del Comune di Santa Margherita. Appuntamento venerdì 12 e sabato 13 aprile alle ore 17.00, in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure.

L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito.

spazioaperto.sml@alice.it      0185 696475
tavolozza

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>