Published On: Ven, Feb 8th, 2013

Strutture scolastiche e tremolii al Da Vigo: le prime reazioni politiche chiamano in campo l’Amministrazione

Scuole Antola - RapalloRAPALLO. E’ in corso, questa mattina, il sopralluogo dell’ingegnere strutturista incaricato dal comune di verificare e periziare l’edificio di Via Don Minzoni che ospita le primarie “Antola” ed il Liceo classico-linguistico “G. Da Vigo”, ma la vicenda di ieri, con i misteriosi tremolii che hanno fatto scattare il piano di emergenza antisismico nei due istituti, non manca di suscitare le prime reazioni politiche.

“La notizia dell’evacuazione del Liceo Da Vigo e delle scuole Antola di via Don Minzoni non sorprende affatto – commenta il direttivo della sezione Tigullio del Partito Comunsta dei Lavoratori – quello che sorprende è come in tutti questi anni, a questo punto decenni, né la Provincia né il Comune siano riusciti a risolvere il problema di centinaia e centinaia di ragazzi e di famiglie che reclamano di poter esercitare il sacrosanto diritto allo studio in una sede idonea ad accoglierli, e non in una struttura decrepita, fatiscente e al di fuori di qualsiasi norma di sicurezza”.

“A Rapallo possono anche cambiare le Giunte comunali – concludono dal PCL – ma le priorità e le scelte di fondo sono sempre le stesse: i finanziamenti si trovano solo per iniziative turistico-commerciali, per commemorazioni religiose, ponti intelligenti e quant’altro, le sedi idonee per Chiese, Accademia Culturale (un’intera villa in pieno centro!), Panathlon, Museo del Merletto e via discorrendo”.

La sezione rapallese del Partito Democratico ricorda invece l’interrogazione scritta presentata in Consiglio comunale dalla capogruppo Antonella Cerchi in cui evidenziava “il problema della messa in sicurezza degli edifici scolastici, ricevendo però dall’assessore competente Paola Tassara risposte evasive che alla luce dei recenti fatti destano non poca preoccupazione”. A tal fine, prosegue il comunicato stampa diramato dal PD “chiediamo con forza che venga intrapreso al più presto quanto richiesto dal Partito Democratico: aspettiamo azioni decise dopo le ricognizioni della situazione, promesse in Campagna Elettorale, occorre ricordarlo, da Giorgio Costa come una delle opere da porre in atto nei primi 100 giorni di governo”.

Tra le promesse formulate della coalizione che ha sostenuto la candidatura di Giorgio Costa alle ultime elezioni amministrative si scorgeva la necessità, nei primi 100 giorni, di “un attento lavoro di ricognizione che possa definire lo stato manutentivo e funzionale di tutti gli immobili che ospitano asili e scuole pubbliche di ogni grado”.

La ricognizione è stata svolta, ma il PD attende dei fatti: “non ci possiamo certo accontentare di registrare semplicemente il problema, i cittadini si aspettano le soluzioni, si aspettano di poter mandare i propri figli in piena sicurezza a scuola, ma nel piano triennale (3 anni !) delle opere nulla si trova sulle scuole e sulla loro sistemazione”.

Per dovere di cronaca, occorre tuttavia precisare che il programma triennale delle opere pubbliche 2013-2015 approvato a fine novembre dalla Giunta comunale riporta i seguenti capitoli di spesa in materia di edilizia scolastica:

  • Anno 2013: Manutenzione per adeguamento antincendio e sicurezza Scuole “Antola” – Euro 348.000,00
  • Anno 2014: Manutenzione straordinaria del complesso scolastico e Circolo Didattico “Marconi” – Euro 473.000,00
  • Anno 2015: Realizzazione di impianti fotovoltaici presso le scuole elementari Pascoli, Marconi, scuola materna S.Anna e Nido – Euro 356.438,74

Giunge infine una nota di Carlo Bagnasco, capo gruppo del Popolo della Libertà di Rapallo “Comune e Provincia devono trovare una soluzione che garantisca l’assoluta sicurezza per studenti ed operatori. Il tema dell’istruzione ed in particolare degli edifici scolastici è una priorità assoluta che deve trovare nel bilancio della Città le risorse adeguate. Chiedo quindi a questa amministrazione – conclude Bagnasco – il piano preciso ed il crono programma degli interventi”.

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>