Successo (e qualche perplessità) per la “piscina naturale” di Portovenere

Portovenere è -con pochissime altre- un punto fermo nella storia delle bellezze naturali e urbanistiche della Liguria, quindi dell’Italia e del mondo.
La ristrutturazione dell’isola Palmaria, dove si arriva nuoto da Portovenere, è già stata oggetto di polemiche a nostro avviso immotivate. La Palmaria è diventata destinazione turistica, dopo che la Marina Militare ha abbandonato quell’importantissimo presidio del golfo di La Spezia, la cui conformazione è stata nei millenni la fortuna di La Spezia come principale porto militare italiano (con Taranto).

Se pure consideriamo con “attenta positività” le soluzioni regionali per la Palmaria, vediamo però con qualche perplessità l’idea di trasformare la banchina di Portovenere in “stabilimento balneare naturale”. La foto è forse troppo affollata per via dell’inaugurazione, ma certo ciò non tranquillizza.

Portovenere, con perplessità
Portovenere, free e stupenda (photocredit: Bill Mitchell)