Published On: Sab, Ott 6th, 2012

Telecamere, San Michele e Piazza Molfino: Brigati chiede spiegazioni

Share This
Tags

Pier Giorgio BrigatiRAPALLO. Inter­ro­ga­tivi che si tra­sci­nano da mesi quelli di Pier Gior­gio Bri­gati in merito al sistema di video­sor­ve­glianza cit­ta­dino ed alla via­bi­lità di San Michele e Piazza Mol­fino. Domande che que­sta mat­tina, al ter­mine della sovrab­bon­dante discus­sione sul futuro sani­ta­rio locale, hanno final­mente tro­vato risposta.

Video­sor­ve­glianza: fun­ziona? Ci sono zone a rischio? Con­trol­lano il con­fe­ri­mento dei rifiuti? Il sistema fun­ziona — assi­cura il Con­si­gliere inca­ri­cato alla Via­bi­lità e alla Poli­zia Muni­ci­pale Mau­ri­zio Vetru­gno. Già ieri mat­tina il Sin­daco Gior­gio Costa aveva già anti­ci­pato l’imminente instal­la­zione di 9 tele­ca­mere inte­gra­tive e di 3 posta­zioni di con­trollo indi­pen­denti desti­nate a Poli­zia, Cara­bi­nieri e Capi­ta­ne­ria di Porto per con­sen­tire lo svol­gi­mento di inda­gini riservate.

Telecamere-rapallo-PICT0040Il grande fra­tello rapal­lese è costi­tuito da 105 tele­ca­mere, tutte ope­ra­tive e col­lau­date il 30 luglio 2012, di cui 45 mobili (con­trol­lano a 360°), 57 fisse e 3 in grado di leg­gere auto­ma­ti­ca­mente le tar­ghe dei vei­coli. L’intenzione dell’Amministrazione — spiega Vetru­gno — è di esten­dere il con­trollo a zone rite­nute di par­ti­co­lare inte­resse come Via Bol­zano, Via Ceri­sola, Via Mameli, Via Fer­retto ed il Parco De Mar­tino (già oggetto di atti van­da­lici e micro­cri­mi­na­lità). Oltre a moni­to­rare via­bi­lità ed aree a rischio, il sistema ha per­messo di ele­vare nume­rose con­trav­ven­zioni (i numeri uffi­ciali non sono ancora dispo­ni­bili) per con­fe­ri­mento non rego­la­men­tare dei rifiuti dome­stici ed ingombranti.

strettoia san michele di paganaS. Michele di Pagana. “Le con­di­zioni del fab­bri­cato che insi­ste sulla stret­toia si sono aggra­vate — evi­den­zia il Con­si­gliere Bri­gati — potrebbe essere con­si­de­rato il sim­bolo dell’incapacità di que­sto Con­si­glio comu­nale a risol­vere i pro­blemi dei cit­ta­dini. Cosa si intende fare per il traf­fico, per la sicu­rezza e per la salute dei cit­ta­dini?” domanda il lea­der di Un’altra Rapallo. “Se è vero che alcuni inter­venti di via­bi­lità sono irrea­liz­za­bili (es. il senso unico verso Santa Mar­ghe­rita)riter­rei almeno utile instal­lare una cen­tra­lina di rile­va­mento smog a S. Michele. Qua­lora si regi­stras­seo ele­vati valori di inqui­na­mento si potrebbe imma­gi­nare di isti­tuire un senso unico alternato”.

“L’immobile peri­co­lante è stato recen­te­mente sot­to­po­sto a vin­colo monu­men­tale — spie­gano il Sin­daco Costa e l’ing. Otto­nello — quel che pos­siamo fare, e stiamo pre­di­spo­nendo, è un’ingiunzione/ordinanza ai pro­prie­tari affin­ché garan­ti­scano la sicu­rezza di chi vi tran­sita in pros­si­mità”.

Secondo Costa una cen­tra­lina anti­smog a San Michele sarebbe del tutto inu­tile, i pro­getti dell’Amministrazione sono invece volti a con­clu­dere quanto ini­ziato da Cam­po­do­nico con la crea­zione di una pas­se­rella pedo­nale (all’interno dei con­fini dei Caval­lieri di Malta) nel tratto sprov­vi­sto di mar­cia­piede a l’allargamento del restrin­gi­mento della car­reg­giata situato all’altezza di Villa Piaggio.

stazione rapalloPiazza Mol­fino dovrebbe tor­nare acces­si­bile ai vei­coli ed occorre ripen­sare gli attuali par­cheggi. E’ quanto sostiene Bri­gati. “Dove attual­mente vi sono i par­cheggi non dovrebbe esserci nulla in modo da offrire la più ampia visi­bi­lità. Gli stalli di sosta dovreb­bero invece essere ripo­si­zio­nati davanti ai negozi (come richie­sto anche dai com­mer­cianti della zona).

Diverso il parere dell’Assessore Mas­simo Zero per il quale la solu­zione attuale offre uno spa­zio acco­gliente e sicuro per i pedoni. “Con costi irri­sori, rispetto ai 500.000 Euro pre­ven­ti­vati dall’Amministrazione Cam­po­do­nico, si sono otte­nuti buoni risul­tati. I 5 posti a sosta breve sono utili e ven­gono uti­liz­zati cor­ret­ta­mente, abbiamo creato un pas­sag­gio pedo­nale sicuro che col­lega Corso Asse­reto all’ex ospe­dale e messo in sicu­rezza il posto auto riser­vato ai disabili”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>