Published On: Sab, Apr 19th, 2014

“Tomb Raider Day” al Museo del Videogioco di Gattorna

Ottime notizie per i videogiocatori: La MECCA , il Museo del Videogioco di Gattorna, accoglierà il 26 aprile una delegazione del Tomb Raider Italy Official  da Roma e per l’occasione è stato organizzato il TOMB RAIDER DAY, un pomeriggio nel mondo di Lara Croft dalle 15.00 alle 19.30.

Al Museo sarà allestita una retrospettiva della saga e saranno messe a disposizione postazioni per giocare al primo leggendario capitolo. Inoltre lo staff sarà disponibile per info e domande sulla nuova avventura dell’archeologa più famosa e sexy del mondo. E per finire gadget e giochi per i visitatori. Non mancheranno poi altre sorprese.

L’evento può essere una buona occasione per scoprire il Museo, che espone centinaia di pezzi ed è suddiviso in sezioni in modo che il visitatore possa facilmente orientarsi e comprendere ciò che sta vedendo. Il percorso parte da dove tutto ebbe inizio: entrando ci si trova infatti nell’ampia sezione a tutta parete “PONG: LA CLONAZIONE” dove sono esposte decine di cloni di Pong. A questo punto ci si trova nella sezione “EVOLUZIONE DELLA SPECIE”, dove si può vedere come appunto si sono evolute le console nel corso degli anni, presentando molte “chicche”, come il Fairchild Channel F (la prima console con cartucce intercambiabili), il Vectrex (la prima ad avere lo schermo incorporato) o il Virtual Boy (console 3d di nuova generazione) ma che fu uno dei più grandi flop della storia.

Il percorso prosegue con l’ampia esposizione dei primi computer “anche per giocare” e relativi giochi: dal Commodore Vic 20 in poi, fino ad arrivare alle console portatili a cui è dedicata una sezione a parte. E se qualcuno pensa che i videogiochi sono “cose per bambini” ancora non conosce le “AVVENTURE GRAFICHE“, considerati i videogiochi per le donne, per chi ama leggere e usare il cervello. A queste è dedicata un’intera vetrina con i più grandi successi, chicche e rarità. Si passa quindi alle CURIOSITA’ DEL MESE, che cambiano di volta in volta e al bancone con gadget, riviste, libri e curiosità. Tutti i pezzi esposti sono corredati da una breve descrizione e sono disponibili anche delle schede di approfondimento.

La Mecca non è solo esposizione: coerente con le caratteristiche fondamentali per un museo, che prevedono anche la possibilità di interazione, in un’area contigua c’è una vera e propria sala giochi dove sono disponibili gratuitamente diversi cabinati e console, anche queste corredate di descrizione del gioco presente, che cambia di volta in volta. Con il nuovo allestimento, inaugurato a Marzo, salgono a ben 17 le postazioni giocabili tra console e coin-op per un totale di oltre 30 giocatori contemporanei.

(Stage Università Genova, corso di laurea in Lettere)

Tomb Raider Day Gattorna

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>