Published On: Lun, Nov 13th, 2017

Torrente San Francesco, la Regione approva 3 milioni di contributi per il secondo stralcio

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo il seguente comunicato:

Importante novità nell’iter per il rifacimento della copertura sul torrente San Francesco, opera che Rapallo attende da anni per la sua rilevanza ai fini della sicurezza e della mitigazione del rischio idrogeologico.

In data odierna, la giunta regionale ha stanziato quasi 10 milioni di euro (9,9 milioni) per interventi di messa in sicurezza e difesa del suolo nelle aree della Liguria più esposte a rischio idrogeologico: cifra che deriva dalla specifica misura prevista nell’ambito dei fondi POR FESR 2014-2020 destinati alla mitigazione del rischio idraulico e geologico della Regione e che va ad aggiungersi ad altre risorse precedentemente stanziate dall’Ente di Via Fieschi per la messa in sicurezza del territorio. La pratica conferma il contributo di 2 milioni e 905mila euro da parte della Regione Liguria (ossia il 70% dell’importo complessivo, a cui si aggiungono 1 milione e 245 mila euro stanziati dal Comune di Rapallo) per il secondo stralcio del primo lotto di lavori di sistemazione idraulica del torrente San Francesco. 

«Quello per i lavori di messa in sicurezza del torrente San Francesco è il contributo più elevato che il Comune di Rapallo abbia mai ricevuto dalla Regione Liguria prima d’ora –    sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco – Ringrazio sentitamente la Regione Liguria e in special modo il presidente Giovanni Toti e l’assessore ad Infrastrutture e Difesa del Suolo, Giacomo Giampedrone, per questo ulteriore e rilevante contributo, che fa seguito al finanziamento regionale di 1 milione e 645mila euro stanziato precedentemente per il primo stralcio del primo lotto di lavori, a cui il Comune contribuisce con 705mila euro. Stiamo parlando dell’opera pubblica più importante per il territorio di Rapallo da decenni a questa parte, che finalmente vedrà la luce grazie a una grande collaborazione e unità d’intenti tra Comune, Regione e tutti i soggetti che, per quanto di loro competenza, hanno contribuito e contribuiranno a raggiungere questo traguardo fondamentale. Siamo l’amministrazione del “fare”, che non guarda alle prossime elezioni ma lavora per le prossime generazioni».

«Con soddisfazione apprendiamo che la Regione Liguria ha mantenuto gli impegni e, per quanto ci riguarda, manterremo i nostri – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Rapallo, Arduino Maini – Nostra intenzione è dare corso al secondo stralcio del primo lotto di lavori immediatamente dopo il completamento del primo stralcio».